rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Attualità

Soffitto crollato al liceo artistico, l'appello dei Giovani Democratici: "Servono interventi urgenti, prima che la situazione diventi critica"

Questa mattina, fortunatamente prima dell'inizio delle lezioni, ha ceduto una parte del controsoffitto in cartongesso nel corridoio di accesso a due aule e all'ufficio segreteria

Si rivolgono alle istituzioni, i Giovani Democratici Chieti, per chiedere che "l'edilizia scolastica e la relativa sicurezza sia un tema  assoluto interesse e centralità". 

Un'invocazione che arriva dopo l'ennesimo caso di danni a edifici scolastici, come accaduto stamani al liceo artistico Nicola da Guardiagrele, dove ci sono stati diversi crolli del controsoffitto in varie parti della struttura, a causa di infiltrazioni. Le lezioni sono state sospese per motivi di sicurezza ma, stando alle rassicurazioni del presidente della Provincia Francesco Menna, potrebbero riprendere già domani, dopo un intervento urgente.

"Per fortuna - commentano i Giovani Democratici - non era presente nessuno nei momenti dei crolli e non risultano feriti, ma questo deve tutt'altro che farci tirare un respiro di sollievo. La condizione degli edifici scolastici del nostro territorio è una ferita aperta, che deve essere rimarginata il prima possibile, prima che la situazione si faccia più critica e che si verifichino ulteriori eventi analoghi se non più gravi, causati dalle debolezze della sicurezza scolastica. Sappiamo che ci sono già interventi e politiche avviate in merito all'edilizia scolastica, come i numerosi fondi stanziati a favore, che rappresentano una sensibilità verso la questione, ma allo stesso tempo chiediamo alle istituzioni di essere sempre più celeri nell'intercettare e intervenire sulle necessità di manutenzione e strutturali di ogni tipo che coinvolgono le scuole".

"Dal canto nostro - concludono -ci impegneremo per continuare a monitorare le condizioni di sicurezza degli edifici scolastici della Provincia di Chieti, dialogando con gli enti competenti per portare avanti e stimolare azioni di risoluzione delle problematiche, stimolando anche un confronto continuo tra le parti interessate".

Su quanto accaduto all'artistico interviene anche Giulio Ingannato, già rappresentante degli studenti all'istituto industriale Luigi di Savoia: "Non servono più le promesse, non serve solo giustificare e dare motivazioni, serve agire, per il rispetto di quei ragazzi che si trovano tutti i giorni li a cercare di apprendere e studiare, senza riuscirci a causa della preoccupazione per la propria incolumità".

Sopralluogo liceo artistico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soffitto crollato al liceo artistico, l'appello dei Giovani Democratici: "Servono interventi urgenti, prima che la situazione diventi critica"

ChietiToday è in caricamento