L'ospedale di Ortona e tutta la Asl piangono l'infermiere Tommaso Di Fabrizio: il Covid l'ha portato via a 61 anni

Era in servizio nella Lungodegenza dell'ospedale Bernabeo: per settimane colleghi, familiari e amici hanno tifato per la sua guarigione

Il Covid-19 lascia un altro doloroso vuoto nella famiglia della Asl Lanciano Vasto Chieti: Tommaso Di Fabrizio, 61 anni, infermiere in servizio nella Lungodegenza dell'ospedale di Ortona, ha combattuto per giorni contro il terribile virus che ancora una volta si è rivelato implacabile.

Fino all'ultimo tutti i colleghi hanno sperato e, sia pure a distanza, non gli hanno fatto mancare il loro sostegno. Oggi, sono piombati nel dolore: non bastano le parole per descrivere lo smarrimento, il dolore di non poter più lavorare accanto a Tommaso, un professionista competente e irreprensibile, un amico che, con la sua simpatia e le immancabili battute, sapeva rendere lieve anche un pesante turno di lavoro. 

La direzione del Servizio aziendale professioni sanitarie (Saps) e la direzione generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, a nome di tutti i dipendenti e collaboratori dell'azienda, si stringono alla moglie Paola, ai familiari, amici e colleghi ai quali esprimono grande affetto e cordoglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

  • "Ti pago 100 euro al mese se mi racconti tutto quello che fa il mio ex”: denunciata

Torna su
ChietiToday è in caricamento