Pulsossimetri e termometri laser in dono alle Usca e alla Asl di Chieti

Donazioni di presidi sanitari utilizzati per chi sta assistendo i più fragili da Ada Manes Foundation for Children Onlus

da sx: Ezio Casale (vicepresidente Ada manes), Diego Gazzolo (direttore UO Neonatologia e TIN di Chieti), Grazia Andriani (presidente Ada Manes)

La Fondazione Ada Manes Foundation a sostegno delle USCA della Asl. Nei giorni scorsi  la fondazione presieduta dal chirurgo pediatra Grazia Andriani ha donato presidi sanitari alle USCA (Unità Sanitaria di Continuità Assistenziale) delle Asl di Pescara e di Lanciano-Vasto-Chieti e all’Unità Operativa di Neonatologia e Terapia intensiva neonatale di Chieti “per contribuire in modo concreto ad affrontare in modo concreto ad affrontare l’emergenza da coronavirus che ha colpito tutto il mondo”.

Alla Asl di Chieti ieri sono stati donati 30 pulsossimetri destinati alle USCA e 5 termometri laser “no contact”, per un valore di 2000 euro, destinati all’Unità Operativa di Neonatologia e Terapia intensiva neonatale di Chieti diretta dal professor Diego Gazzolo. La donazione è avvenuta alla presenza del prof. Gazzolo e del dottor Ezio Casale, vicepresidente di Ada Manes e presidente dell'Ordine dei Medici della provincia di Chieti (foto).

“La nostra fondazione – ha detto la dottoressa Andriani – si occupa soprattutto di portare la Chirurgia Pediatrica nei paesi più poveri del mondo ma non poteva trascurare nella terra d’origine una cosi importante emergenza sanitaria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

  • "Ti pago 100 euro al mese se mi racconti tutto quello che fa il mio ex”: denunciata

Torna su
ChietiToday è in caricamento