Guarisce dal Covid-19 e torna a casa per Pasqua il paziente ricoverato in Sub intensiva a Chieti

Buone notizie dalla Asl: un 56enne è stato dimesso dalla Pneumologia sub intensiva, a Vasto guarita una donna di 82 anni

Buone notizie dalla Asl Lanciano Vasto Chieti: è stato dimesso oggi un paziente di 56 anni guarito dal Coronavirus. L'uomo, residente in un comune del Pescarese, è stato dalla Pneumologia dell'ospedale SS. Annunziata dove era arrivato dal pronto soccorso di Pescara

Ricoverato nella Medicina Covid, le sue condizioni erano peggiorate a distanza di qualche giorno, tanto da rendere necessario un trattamento di tipo sub intensivo in Pneumologia, che interviene nei casi di sofferenza respiratoria prima che si renda necessario il ricovero in Terapia intensiva

Il paziente è stato quindi sottoposto a trattamento Cpap con casco per alcuni giorni e poi, non appena la respirazione si è fatta meno faticosa, è stato avviato alla fase di "svezzamento", con graduale riduzione dell'ossigenoterapia. 

Oggi l'atteso ritorno a casa. "Le condizioni dell'uomo sono nettamente migliorate - spiega Stefano Marinari, responsabile della Pneumologia - e a casa seguirà solo la terapia farmacologica, in affidamento fiduciario all'Usca, l'Unità speciale di continuità assistenziale che insiste sulla sua città di residenza. Altri pazienti ricoverati nel nostro reparto sono in netto miglioramento e pronti per passare a un regime assistenziale a più bassa complessità  presso il Covid Hospital di Atessa". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E una buona notizia arriva anche dall'ospedale di Vasto: qui, dall'unità operativa di Malattie infettive è stata dimessa una donna di 82 anni contagiata in Ortopedia a Lanciano, dove aveva subito un intervento chirurgico. "Era arrivata da noi in barella - ricorda la responsabile Maria Pina Sciotti - ma piano piano ha recuperato e, sotto il profilo ortopedico, ha cominciato a riacquistare anche la mobilità. È andata via, sottobraccio a un nipote, camminando appoggiata a un bastone".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l’ora solare e guadagneremo un’ora in più di sonno

  • Traffico paralizzato in centro per l'auto dei vigili in divieto di sosta: multati dai loro colleghi

  • Le migliori pizzerie 2020 di Chieti e provincia secondo 50 Top Pizza sono cinque

  • In provincia di Chieti 32 comuni di montagna rischiano di scomparire: arrivano contributi dalla Regione

  • Furto con scasso in una pizzeria del centro di Chieti, il titolare pubblica le foto dei ladri sui social: "Chi li riconosce?"

  • Da Forlì a Chieti: il tenente colonnello d'Imperio è il nuovo comandante del reparto operativo dei carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento