menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casi Covid all'hospice di Torrevecchia, ricoveri sospesi da tempo: la Fp Cgil sul piede di guerra

Più di 20 giorni fa la Asl aveva assicurato che sarebbero arrivati due nuovi oss per la riapertura, ma non è accaduto nulla: sono garantite solo le attività ambulatoriali

Sospesi da tempo i ricoveri all'hospice di Torrevecchia Teatina, a causa di alcuni contagi di Covid 19, che hanno obbligato a proseguire solo con le attività ambulatoriali.

E ora la Fp Cgil provinciale chiede alla Asl di far ripartire in tempi immediati le attività

"Tale condizione e? inaccettabile - tuona il sindacato - in quanto un servizio di tale portata non puo? essere arrestato, ma bensi? andrebbe incrementato destinando risorse per un'assistenza che rimane fondamentale per tutti quei pazienti che necessitano di cure, che non possono essere erogate a domicilio, continuando a rappresentare un punto di sostegno e riferimento per le famiglie".

Il 2 marzo scorso, la Fp Cgil è stata ricevuta dal direttore sanitario della Asl Angelo Muraglia, per parlare proprio del caso hospice. "Siamo stati rassicurati ed informati che sarebbero arrivati due oss in supporto alla struttura, poiche? gia? dal giorno successivo era prevista la riapertura, richiamando in servizio il personale gia? in organico fino ad allora assente per quarantena".

Tuttavia, dopo più di 20 giorni, questo non è accaduto: "Il personale - denuncia il sindacato - non e? mai arrivato e la struttura continua a garantire solo prestazioni ambulatoriali, i ricoveri non sono stati attivati e con molta probabilita? la stessa verra? destinata come sede vaccinale: pur trattandosi di una nobile causa, e? ben distante dalle finalita? assistenziali cui la struttura e? stata concepita".

"Continuiamo a chiedere il ripristino immediato delle attivita? e delle prestazioni che diano decoro e vigore ad una struttura strategica come quella dell’ hospice che garantisce e ha sempre garantito un servizio fondamentale ed essenziale per il territorio", tuona la Cgil, che, in caso contrario, assicura "tutte le iniziative necessarie, anche attraverso il coinvolgimento del territorio, a partire dal sindaco di Torrevecchia Teatina". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento