menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, la Coldiretti Abruzzo dona trecento chili di agnello ai poveri

In occasione della Pasqua gli allevatori offriranno delle porzioni di carne alle famiglie bisognose abruzzesi. A Chieti verranno consegnate alla Capanna di Betlemme

Oltre trecento chili di agnello verranno donati per la Santa Pasqua dagli allevatori alle famiglie bisognose abruzzesi. Un'iniziativa a favore dei meno fortunati messa in campo da Coldiretti Abruzzo e Campagna Amica per aiutare a superare l’emergenza economica e sociale provocata dalla diffusione del Coronavirus e dalle necessarie misure di contenimento.

Gli allevatori di Coldiretti giovedì mattina consegneranno oltre trecento chili di agnello già porzionati alle famiglie abruzzesi. A Chieti la donazione sarà effettuata alla Casa di Betlemme, in via Ravizza per raggiungere quelle famiglie che, particolarmente penalizzate dall’emergenza, hanno difficoltà ad arrivare a fine mese.
 
E l’appello di Coldiretti va anche ai consumatori: portare in tavola prodotti italiani, anzi abruzzesi. “Sarà una festa diversa per tutti – sottolinea Silvano Di Primio, presidente Coldiretti Abruzzo - il nostro invito è sempre quello di mangiare produzioni italiane facendo una scelta consapevole che premia l’impegno e il sacrificio di chi, seppure tra mille difficoltà ed incertezze, continua a produrre un bene tra i più importanti: il cibo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento