rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità

Coronavirus, in Abruzzo il 90% di pazienti ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato

È il dato fornito da Alberto Albani, referente regionale per le emergenze, a capo della task force Covid 19; spesso si tratta di pazienti giovani, alcuni rifiutano di essere intubati

"Quasi il 90% dei ricoveri nelle terapie intensive abruzzesi riguarda persone non vaccinate". È il dato fornito all'agenzia di stampa Ansa da Alberto Albani, referente regionale per le emergenze, a capo della task force Covid 19. Spesso si tratta di pazienti giovani

"Ci sono persone che, prima di essere intubate, si pentono di non essersi vaccinate, ma ci sono anche coloro che rifiutano di essere intubate", spiega Albani.

Per quanto riguarda l'area non critica, il 50% dei pazienti riguarda soggetti vaccinati e l'altro 50% persone non vaccinate. Al momento, in Abruzzo, ha completato il ciclo vaccinale più di 1 milione di persone, mentre circa 100mila non hanno ricevuto neppure una dose. 

"In questa fase di crescita rapidissima dei contagi - prosegue Albani - la prima arma restano i vaccini, ma subito dopo ci sono le mascherine, il distanziamento sociale e il rispetto delle regole comportamentali, che ora tornano ad essere più importanti che mai". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Abruzzo il 90% di pazienti ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato

ChietiToday è in caricamento