Attualità

Coronavirus, ora a far paura sono le nuove varianti e le reinfezioni dei pazienti guariti

Il caso di Guardiagrele, con un alto numero di contagi della nuova variante inglese, potrebbe non essere l'unico in Abruzzo

Il professor Stuppia

Ora, a far paura, sono le nuove varianti di Coronavirus e le reinfezioni di pazienti che erano già stati contagiati e giudicati guariti nei mesi scorsi. 

È il quadro tracciato all'agenzia Ansa dal direttore del laboratorio di Genetica molecolare-test Covid 19 dell'università d'Annunzio di Chieti, Liborio Stuppia. La struttura che dirige si occupa anche di diagnostica, analizzando fino a 800 tamponi al giorno.

Ma la sua attività principale è la ricerca: si occupa del sequenziamento del genoma del virus e studia la risposta anticorpale dei pazienti, perché, in caso di nuova infezione, potrebbe esserci un ceppo diverso che ha causato il contagio.

Secondo il professore, il caso di Guardiagrele, con un boom di casi della variante inglese, potrebbe non essere l'unico in Abruzzo, "ma piuttosto una situazione emblematica di un fenomeno più ampio, che interessa il territorio". Nel carcere di Lanciano, invece, ha iniziato a circolare un'altra variante, già individuata nel Nord Europa.

"In un contesto di questo tipo - ha aggiunto Stuppia - diventa fondamentale il tracking: dobbiamo capire che percorso fa il virus, dove avviene il contagio e non basta più limitarsi ad appurare dove viva il paziente. Da questo punto di vista serve un grande lavoro da parte dei Siesp (Servizi igiene epidemiologia e sanità pubblica) delle Asl, che devono lavorare al meglio sulle indagini epidemiologiche".
 
"Con il Cast (Center for Advanced Studies and Technology) dell'università di Chieti - ha annunciato Stuppia - stiamo organizzando un grande progetto che prevederà tre attività principali: sequenziamento del genoma del virus, ricerca e studio degli anticorpi nei pazienti, test prognostici". 

Sul fronte della diagnosi, il Cast sta mettendo a punto il test in grado di predire in che direzione andrà l'infezione da Coronavirus in un paziente e, soprattutto, se questi rischia di raggiungere la fase acuta, che potrebbe rivelarsi fatale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ora a far paura sono le nuove varianti e le reinfezioni dei pazienti guariti

ChietiToday è in caricamento