menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, morte altre 13 persone: ci sono anche due teatini e due uomini della provincia

All'Istituto Superiore di sanità il compito di attribuire la morte al Covid, perché si tratta di persone affette da altra patologia

Nel bollettino quotidiano diffuso dal Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell'assessorato regionale alla Sanità, vanno considerati anche 146 pazienti deceduti e risultati positivi al Coronavirus. Alcuni decessi risalgono ai giorni scorsi, ma solo ora è arrivato l'esito del test. 

Tredici i casi emersi nelle ultime ore, quattro dei quali riguardano persone della provincia di Chieti. In particolare, sono morti un 69enne e un 83enne di Chieti, un 74enne di Guardiagele e un 66enne di Palena. 

Gli altri casi riguardano un 77enne di Bisenti, un 72enne di Penne, una 73enne di Città Sant'Angelo, una 73enne di Cepagati, un 76enne di Tagliacozzo, un 81enne, una 79enne, una 65enne e un 79enne di Pescara.

Spetterà in ogni caso all'Istituto Superiore di sanità attribuire le morti al Coronavirus, in quanto si tratta di persone che potrebbero già essere state affette da patologie pregresse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento