menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chieti è la città con il maggior numero di contagi oggi, l'80% dipende dalla variante inglese

È quanto emerge dagli accertamenti compiuti dal laboratorio di Genetica molecolare dell'università d'Annunzio per il capoluogo teatino e Pescara

L'80% dei contagi nell'area tra Chieti e Pescara dipende dalla variante inglese del Coronavirus. È quanto emerge dagli accertamenti compiuti dal laboratorio di Genetica molecolare dell'università d'Annunzio. 

Come illustra l'agenzia Ansa, l'analisi su un campione di tamponi risultati positivi, ha evidenziato che la prevalenza della variante inglese, dopo un periodo di plateau al 70%, raggiunge ora l'82%.

L'area metropolitana a cavallo tra le province di Pescara e di Chieti ormai da settimane è martoriata dal Covid-19. I numeri dei contagi, da inizio febbraio in poi, hanno raggiunto livelli mai visti prima. Proprio nelle ultime 24 ore, è il capoluogo teatino la città maggiormente colpita dai contagi, con 37 in un solo giorno. Pescara ne registra invece 17. 

Le due città, come noto, sono in zona rossa dallo scorso 14 febbraio, ma gli ospedali restano in affanno. 

Solo in questi giorni, dopo oltre un mese, iniziano a vedersi i primi effetti delle misure per quanto riguarda i nuovi casi, ma la pressione sugli ospedali è ancora fortissima.

Il laboratorio di Genetica molecolare dell'ateneo di Chieti è stato indicato dalla Regione Abruzzo, insieme all'Istituto Zooprofilattico dell'Abruzzo e del Molise di Teramo, per le attività di sequenziamento del virus. Il primo caso accertato di variante inglese risale alla metà di dicembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento