menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Lanciano 50 positivi in due giorni, ora il virus colpisce soprattutto i giovani adulti

Il sindaco Pupillo invita i cittadini a partecipare allo screening gratuito di massa in programma nel fine settimana

Cinquanta nuovi contagi in 48 ore e i nuovi positivi, contrariamente alla prima andata, sono soprattutto tra i più giovani. È il bilancio tracciato dal sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, nel comunicare i numeri della pandemia da Covid 19, che sta mettendo alla prova la città. A preoccupare, sono soprattutto le varianti. 

Il sindaco parla di "un aumento rapido e improvviso che deve metterci in allarme. Non è più il momento di scherzare: ci sarà tolleranza zero verso chi non rispetta le regole". A fronte degli appelli alla responsabilità e al senso civico, c'è la cronaca dei numeri. 

Attualmente, a Lanciano sono 235 le persone positive al Coronavirus e 249 quelle in quarantena preventiva. Sono guariti 637 pazienti, mentre i decessi sono stati 32, l'ultimo, ieri, di un'anziana ospite della residenza Santiago. 

Per far comprendere la portata di questa seconda ondata, il sindaco Pupillo ha deciso di diffondere i dati dei contagi divisi per fasce di età. 

  • Sono 24 i positivi tra i bambini e i ragazzi fino a 20 anni, di cui 8 dell'età della scuola dell'obbligo (140 in quarantena)
  • 44 casi dai 21 ai 40 anni (22 in quarantena)
  • 62 casi dai 41 ai 60 anni (36 in quarantena)
  • 49 casi dai 61 agli 80 anni (30 in quarantena)
  • 54 casi dagli 81 ai 100 anni (21 in quarantena)
  • 2 casi da 101 a 103 anni.

Al momento, le scuole restano aperte, ma ogni giorno i presidi invieranno al Comune le statistiche sui contagi negli istituti, per poter valutare in maniera tempestiva eventuali provvedimenti di chiusura qualora si rendessero necessari.

Intanto, nel weekend è in programma lo screening gratuito di massa, dove sarà possible sottoporsi a tampone rapido in diverse postazioni. Ci saranno linee dedicate alla popolazione scolastica, dove si sarebbe dovuto organizzare lo screening, ma non è stato possibile per le scuole chiuse. 

Il sindaco Pupillo invita tutti i cittadini a partecipare, così da individuare eventuali asintomatici positivi al virus e bloccare sul nascere il rischio di focolai.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento