menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore regionale Nicoletta Verì

L'assessore regionale Nicoletta Verì

"A Pasqua rispettiamo le regole per non vanificare i sacrifici fatti", l'appello dell'assessore Verì

L'assessore regionale alla Sanità fa il punto sull'andamento epidemiologico in Abruzzo, che finalmente inizia a dare segnali di speranza, ma invita a non abbassare la guardia, per evitare di ricadere nell'emergenza piena

Auguri per Pasqua e raccomandazioni agli abruzzesi dall'assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì. 

Dopo mesi durissimi per la nostra regione, con contagi in crescita e una forte pressione ospedaliera, l'Abruzzo inizia a vedere qualche segnale di speranza. 

"In Abruzzo - commenta l'assessore - abbiamo uno degli indici Rt più bassi a livello nazionale. È una regione che ha tutti i requisiti per essere definita zona gialla. Invece, si applicano anche qui le misure del decreto Draghi, che prevedono restrizioni importanti finalizzate a far evitare i momenti conviviali, i più pericolosi dal punto di vista del contagio".

!Invito tutti a seguire attentamente le regole - ha aggiunto Verì all'agenzia Ansa - non dobbiamo vanificare il sacrificio messo in atto. Dobbiamo rispettare le norme, evitando qualsiasi momento che richieda comportamenti diversi rispetto alle regole".

 Nel rivolgere un "augurio di speranza ai nostri corregionali", l'assessore invita alla massima prudenza e sottolinea che "riapriremo le scuole dopo Pasqua e piano piano torneremo a quella normalità tanto attesa". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento