Attualità

Il consorzio 'Chieti C’entro' critica il Comune: "Serve maggiore coinvolgimento dei commercianti"

I commercianti del centro storico chiedono un incontro in relazione all’iniziativa 'CompraTeatino on line'

Chiedono maggiore coinvolgimento. Il consorzio “Chieti C’entro”, presieduto da Gianfranco Cesarone, in rappresentanza dei commercianti del centro storico di Chieti si rivolge al Comune.

"L'amministrazione comunale teatina - scrivono dal consorzio - nell’ambito dell’iniziativa 'CompraTeatino on line', non ha ritenuto opportuno condividere, se non soltanto nella fase embrionale, le linee strategiche del progetto, le modalità di attivazione dello stesso e le prospettive a lungo termine con il comparto di riferimento".

I commercianti del consorzio “Chieti c’entro” lamentano che "per tale motivo non possono esprimersi nel merito e chiedono all’amministrazione comunale un incontro nell’immediato che coinvolga anche tutte le associazioni di categoria. Non si tratta di  voglia di 'presenzialismo' ma della necessità di strutturare in sinergia azioni supportate dall’esperienza di chi opera nel settore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consorzio 'Chieti C’entro' critica il Comune: "Serve maggiore coinvolgimento dei commercianti"

ChietiToday è in caricamento