menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Zona rossa nei festivi e prefestivi, sì alle visite ma solo di 2 persone oltre a quelle conviventi: ecco il Dpcm di Natale

La decisione del Governo, secondo quanto anticipato dall'agenzia Ansa, permette anche gli spostamenti tra piccoli comuni entro 30 chilometri: questa sera la conferenza stampa di Conte

Zona rossa nei giorni festivi e prefestivi in tutta Italia, zona arancione nei giorni lavorativi, da giovedì 24 dicembre 2020 a mercoledì 6 gennaio 2021. 

Sarebbe questa, secondo indiscrezioni riportate dall'agenzia Ansa, la decisione a cui è giunto il Governo per il periodo di festa. Questa sera, il presidente del consiglio Giuseppe Conte terrà una conferenza stampa per illustrare il contenuto del nuovo provvedimento ad hoc per il Natale. L'orario non è ancora stato comunicato. 

Nel periodo delle festività, sarà possibile uscire dal territorio dei piccoli comuni sotto i 5 mila abitanti, entro un raggio di 30 chilometri, ma non sarà possibile recarsi nei comuni capoluogo, anche se entro questo limite.

Italia blindata, dunque, ad eccezione dei giorni 28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021, quando le restrizioni saranno allentate come per le zone arancioni. 

Sempre secondo quanto riporta l'agenzia Ansa, durante i giorni festivi e prefestivi tra il 24 dicembre e il 6 gennaio, lo spostamento verso le abitazioni private sarà consentito una sola volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le 22, verso una sola abitazione ubicata nella stessa regione e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle già conviventi, "oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi", specifica la bozza del decreto. 

Il coprifuoco resterebbe alle 22, come è già fissato finora. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento