Martedì, 26 Ottobre 2021
Attualità

Notte gialla e concerto di Nek, esultano il sindaco e gli assessori De Cesare e Pantalone: "Chieti torna a vivere"

Bilancio positivo da parte dell'amministrazione comunale teatina dopo l'evento clou di sabato sera

“Bilancio più che positivo, Chieti torna a vivere la sua funzione di intrattenimento. Punteremo sugli eventi per creare nuovi percorsi di sviluppo”. Questo il commento sulla rassegna degli Eventi Scalini, che sabato sera si è chiusa con la Notte Gialla e il concerto di Nek, da parte del sindaco Diego Ferrara e gli assessori a Eventi e Commercio, Paolo De Cesare e Manuel Pantalone.

"Hanno funzionato - spiegano dal Comune - anche le misure di sicurezza richieste dal Comitato di ordine e sicurezza pubblica, le manifestazioni si sono svolte senza particolari problemi e con imponenti misure di controllo e prevenzione, in ossequio alle nuove disposizioni governative relative agli eventi in merito al green pass e i concerti in bolla e a quelle già vigenti scattate a livello europeo dopo gli attentati terroristici di qualche anno fa in Francia".

Concerto Nek a Chieti

La Notte Gialla per l'amministrazione teatina "è stata il nostro primo grande contenitore, ci premeva dunque molto vedere come si sarebbe svolto il programma e come sarebbe stato recepito dalla città. Le attività commerciali, negozi e pubblici esercizi, per sostenere i quali è nato l’evento, hanno lavorato, la cittadinanza ha risposto sia alle manifestazioni fuori dalla bolla del concerto principale, che all’interno dell’area dove si è esibito Nek. Non ci sono state emergenze per le forze dell’ordine, coinvolte sul fronte controlli che, dalla polizia municipale in primis, passando per polizia, carabinieri e i volontari della Protezione civile, hanno presidiato l’intero perimetro.
A tutti va il nostro ringraziamento, anche alle realtà istituzionali e imprenditoriali che hanno contribuito e sostenuto il Comune, rendendo possibile tutto il calendario estivo della città, ben comprendendo le difficoltà che l’Ente deve affrontare e l’importanza di puntare sugli eventi per la città. L’invito è a tenersi pronti per il futuro, perché alla nostra città servono iniziative come queste per risollevarsi e per costruire la sua capacità attrattiva, per questo, nel rispetto delle normative e in attesa di poter fare manifestazioni sempre più aperte alla città, sul fronte della sicurezza, noi lavoreremo".

Sull'evento clou di sabato sera, il sindaco e gli assessori spiegano che "il concerto è stato bello e vissuto, in platea c’erano famiglie, giovani, adulti e anche tante persone venute da fuori per vedere Filippo Neviani, che sul palco ha fatto davvero il meglio di sé e della sua musica, raccontando 30 anni di carriera in acustico, modalità in parte scelta anche per via del covid, ma che nulla ha tolto ai suoi successi che hanno fatto cantare ed emozionato praticamente tutti. Ci dispiace che molti siano rimasti fuori a causa delle stringenti misure andate in vigore con il green pass, sarà nostra premura lavorare per allargare sempre di più il perimetro, sempre in sicurezza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte gialla e concerto di Nek, esultano il sindaco e gli assessori De Cesare e Pantalone: "Chieti torna a vivere"

ChietiToday è in caricamento