menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Orario ridotto nell'ufficio postale di San Giovanni alta: l'amministrazione chiede la riapertura

Contatti epistolari e telefonici con la direzione generale di Poste, per garantire il servizio ai cittadini ed evitare le lunghe code

Orario ridotto a causa delle restrizioni anti Covid per l'ufficio postale di via Marconi, a San Giovanni alta. Per questo, da più di un mese, l'amministrazione comunale chiede a Poste italiane la riapertura con i soliti orari. 

In particolare, dal Comune sono partite diverse comunicazioni alla dirigenza nazionale di Poste Italiane, con contatti email e telefonici, per risolvere una situazione che sta generando diverse difficoltà alla popolazione, con la conseguenza della creazione di lunghe file davanti all’unico Ufficio Postale attualmente aperto a orario pieno in città, ossia quello di corso Italia.

“Durante le fasi di gestione dell’emergenza Covid-19 - dice il sindaco, Luciano Marinucci - abbiamo collaborato attivamente con Poste Italiane, grazie anche al supporto della Protezione Civile, gestendo gli afflussi durante il pagamento delle pensioni e predisponendo gazebo davanti alla sede di corso Italia. Ora chiediamo alla direzione generale di non proseguire oltre con le restrizioni a San Giovanni Alta, soprattutto perché si sta rischiando, giorno dopo giorno, di creare assembramenti davanti all’unica sede che, attualmente, offre orario pieno”.

“L'utenza di San Giovanni Alta è numerosa - spiega il vicesindaco Giorgio Di Clemente - ed è caratterizzata soprattutto da persone anziane, spesso impossibilitate a spostarsi verso l'ufficio di corso Italia a Sambuceto, anch'esso purtroppo sempre pieno, nonostante il ripristino del normale orario di apertura. L'ufficio di via Marconi rappresenta un punto di riferimento importante per la nostra cittadinanza, proprio perché consente di snellire anche l'affollamento dell'ufficio di corso Italia. Ecco perché è indispensabile la sua riapertura a pieno regime: stiamo sollecitando Poste Italiane da quasi due mesi e attendiamo risposte certe”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento