Martedì, 27 Luglio 2021
Attualità

Comune e procura insieme per denunciare gli incivili: lotta al reato di abbandono dei rifiuti

Controlli intensificati, soprattutto nei siti in cui maggiormente si creano discariche abusive, e mappatura dei siti più inquinati, ma sindaco e assessora Zappalorto invitano al senso civico

L'assessora Zappalorto durante un sopralluogo

Un'alleanza senza precedenti, a Chieti, dove Comune e procura stanno lavorando insieme per combattere in maniera radicale l'abbandono dei rifiuti e le discariche abusive. 

Il tema del rispetto dell'ambiente, tra i punti fermi della coalizione di centrosinistra già dalla campagna elettorale, sta particolarmente a cuore all'amministrazione guidata da Diego Ferrara. 

"Stiamo lavorando - dicono il primo cittadino e l'assessora all'Ambiente Chiara Zappalorto - perché la città sia più pulita, ma anche per sensibilizzare la comunità a trattare il territorio come proprio. Tutto questo può avvenire collaborando: per tale ragione oltre a fare raccomandazioni sull’importanza di tenere pulita la città, invitiamo i cittadini a segnalare situazioni di degrado in modo da intervenire prontamente con Formula Ambiente per ripristinare stato e decoro dei luoghi, come stiamo facendo ormai da mesi".

Oltre all'invito al senso civico, il Comune sta programmando sinergie con altre istituzioni per prevenire quello che è un vero e proprio reato, oltre che un gesto di inciviltà. 

"Stiamo costruendo insieme alla procura di Chieti una sinergia che non ha precedenti in città e di cui daremo particolare e obiettivi comuni di azione a breve - anticipano gli amministratori - una volta messi a punto tutti gli aspetti dell’azione congiunta. Una collaborazione istituzionale di alto profilo e di alto valore che ci rende particolarmente soddisfatti, perché per la prima volta due istituzioni si uniscono su questo tema in modo fattivo, puntando a un doppio risultato, il rispetto delle regole e la tutela del nostro ambiente che ci preme mantenere protetto e decoroso".

L'obiettivo, dicono è "un territorio monitorato costantemente". E per questo si stnano predisponendo attività concrete per risolvere il problema dell'abbandono dei rifiuti, che in città trasforma alcuni siti in vere e proprie discariche abusive, ricettacolo di materiali di ogni genere. 

"Lo faremo - puntualizzano - in modo da rendere certe le responsabilità e le pene, perché non parliamo solo di comportamenti incivili, ma di veri e propri reati che non possono restare impuniti. Per questo in base alle segnalazioni ricevute non solo si è intensificata l’attività di bonifica sul territorio, ma è iniziata una mappatura dei siti e delle criticità cittadine, rispondendo alle istanze che arrivano dalla cittadinanza che ci aiutano a essere tempestivi e presenti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune e procura insieme per denunciare gli incivili: lotta al reato di abbandono dei rifiuti

ChietiToday è in caricamento