rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

Commissione sanità sui problemi dell’ospedale di Chieti: a breve consiglio comunale straordinario

Si punta ad avviare un monitoraggio continuo. Fra le principali criticità degli ultimi giorni: le file del pronto soccorso, i punti interrogativi del centro di Reumatologia pediatrica e della medicina del territorio

La commissione sanità dedicata ai problemi dell’ospedale SS. Annunziata si è riunita questa mattina in Comune dopo aver preso atto delle principali criticità segnalate negli ultimi giorni: dalle file per accedere al pronto soccorso ai punti interrogativi del centro di Reumatologia pediatrica e della medicina del territorio. 

In commissione è stata formalizzata la richiesta di un consiglio comunale straordinario per discutere delle problematiche legate alla sanità territoriale e al ruolo dell’ospedale di Chieti, da cui cominciare un lavoro di monitoraggio degli impegni presi dalla Regione e dalla Asl sulla riqualificazione dell’ospedale, sulla situazione del Pronto soccorso, sulla medicina territoriale e le altre priorità che verranno individuate. “Vogliamo lavorare insieme per frenare quello che appare sempre di più come un immeritato declino della struttura” afferma la presidente della commissione salute, Gabriella Ianiro.

“La seduta – riferisce il sindaco Diego Ferrara – si è svolta in un clima di fattiva collaborazione non solo istituzionale, ma anche civica, perché i disagi vissuti e sollevati dai cittadini, sono anche nostri. Mentre sulla medicina territoriale il grande lavoro di raccordo compiuto finora dal Comitato ristretto dei sindaci della Asl 2 ha portato alla fase conclusiva di un progetto di rete territoriale attraverso le cosiddette Case di comunità e ospedali di Comunità, la realtà ospedaliera rimane ancora un Moloch da decifrare e da rilanciare, perché in declino negli ultimi tre anni. Pertanto, come sindaco e presidente del Comitato ristretto della Asl assicurerò il monitoraggio sulle fasi deliberative inerenti le sorti strutturali, culturali e delle eccellenze professionali del nostro policlinico ospedaliero. Lo farò insieme a tutti i cittadini e in particolare ai movimenti spontanei dei primari ospedalieri, relazionandomi anche all’Università, alle organizzazioni dei malati oncologici e delle famigli dei pazienti affetti da disabilità e patologie rare e, infine, al Comitato civico “Salute pubblica” di Chieti, nonché ai componenti della Commissione Sanità del Comune”.
 
A detta dell’assessore alla Sanità Fabio Stella “bisogna evitare il peggio verso cui si sta andando. L’Amministrazione è e sarà sempre dalla parte dei cittadini che hanno diritto a un Pronto soccorso che funzioni e a reparti che restino, perché hanno una storia e un’utenza sensibile e consolidata, nonché di riferimento, come il centro regionale di reumatologia pediatrica all’interno della Asl di Chieti”.
 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commissione sanità sui problemi dell’ospedale di Chieti: a breve consiglio comunale straordinario

ChietiToday è in caricamento