Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità

Come ottenere il green pass anche se ci si è vaccinati all'estero: la guida della Asl Lanciano Vasto Chieti

Coloro che hanno difficoltà a ottenere la certificazione possono rivolgersi al proprio medico di medicina generale o alla farmacie

La Asl ha diffuso una serie di informazioni utili per il rilascio del Green Pass, per il quale alcune categorie di utenti potrebbero avere difficoltà: devono rivolgersi al proprio medico di medicina generale o alla farmacie quanti non riescono a scaricare la certificazione. 

È possibile, invece, recuperare l’authcode da parte di utenti che non hanno ricevuto o hanno smarrito l’Sms accedendo alla nuova applicazione dal sito https://www.dgc.gov.it/web/: basta inserire il codice fiscale, le ultime 8 cifre della tessera sanitaria e la data dell’evento che da diritto alla certificazione (data dell’ultima vaccinazione o del prelievo del tampone oppure ancora, per le certificazioni di guarigione, la data del primo tampone molecolare positivo).

Le persone, invece, che hanno ricevuto una sola dose di vaccino dopo essere guariti dal Covid, devono rivolgersi al ministero attraverso una mail da inviare all’indirizzo  cittadini@dgc.gov.it oppure chiamando, dalle ore 8 alle 2, il numero verde 800 91 24 91.

Stranieri

I nostri concittadini vaccinati o guariti all’estero possono ricevere il Green Pass italiano presentandosi negli hub vaccinali di Chieti, Lanciano e Vasto. Devono portare con sé documento di riconoscimento e l’eventuale codice fiscale, e la seguente documentazione in funzione della tipologia di certificazione verde COVID-19 richiesta:

a) certificato vaccinale rilasciato dall’autorità aanitaria estera che riporti almeno i seguenti contenuti:

- dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita);

- dati relativi al/ai vaccino/i (denominazione e lotto);

- data/e di somministrazione del/dei vaccino/i;

- dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato (Stato, Autorità sanitaria).

Per l’emissione della certificazione verde Covid-19 sono validi al momento esclusivamente i seguenti vaccini approvati dall’Agenzia europea per i medicinali (Ema) e dall’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa):

- Comirnaty (PfizerBioNtech);

- Spikevax (Moderna);

- Vaxzevria (AstraZeneca);

- COVID-19 Vaccine Janssen (Janssen-Johnson & Johnson).

b) certificato di guarigione rilasciato dall’autorità sanitaria estera che riporti almeno i seguenti contenuti:

- dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita);

- informazioni sulla precedente infezione da SARS-CoV-2 del titolare, successivamente a un test positivo

(data del primo tampone molecolare positivo);

- dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato (Stato, Autorità sanitaria).

Infine, gli stranieri temporaneamente residenti nel nostro Paese e vaccinati in Italia, devono rivolgersi agli hub vaccinali affinché gli operatori possano immettere manualmente i loro dati sul sistema TS e consentire di generare quindi la certificazione.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come ottenere il green pass anche se ci si è vaccinati all'estero: la guida della Asl Lanciano Vasto Chieti

ChietiToday è in caricamento