menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colasanti e Morelli incantano la platea al premio Lettera d'Amore

Stasera la conclusione del festival, alle ore 21, a Torrevecchia Teatina, nel palazzo del Marchese Valignani con la premiazione del concorso di poesia “Calici d’amore"

Una serata all’insegna della grande letteratura al museo della Lettera d’Amore a Torrevecchia teatina, dove si è svolta la seconda serata del festival della Lettera d’amore, con la premiazione dei testi vincitori selezionati dalla giuria presieduta da Vito Moretti, con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Torrevecchia Teatina, rappresentata dal sindaco Katja Baboro, con l’organizzazione dell’associazione Abruzziamoci, diretta da Massimo Pamio.

Davanti a un folto pubblico, il presentatore Nino Germano e gli attori Alessio Tessitore e Antonella De Collibus hanno imbastito e scandito letture, interviste, piccoli dialoghi con gli autori. Paolo Morelli ha lettoil testo dedicato al pronome personale soggetto di terza persona "Lei”, soffermandosi poi sulla sua avventura letteraria, sulla decina di romanzi cha ha scritto, in particolare “Racconto del fiume Sangro”, uno dei libri più appassionanti sul tema dell’acqua, diario di viaggio che parte dalle sorgenti del fiume per arrivare alla foce, nel mare Adriatico. Arnaldo Colasanti, a partire dalla sua lettera “Sull’insensatezza necessaria della vita”, ha tenuto una breve lectio magistralis sull’amore, incantando il pubblico presente con il suo eloquio forbito e colto. 

Stasera la conclusione del festival, alle ore 21, a Torrevecchia Teatina, nel palazzo del Marchese Valignani con la premiazione del concorso di poesia “Calici d’amore”. Si esibirà il gruppo dalle sonorità jazzistico-latinoamericane “Lorenzo Di Marcoberardino Orchestra”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento