Attualità

Regioni e gestione dell'emergenza Covid: l'Abruzzo appena sotto la sufficienza

Il sondaggio proosso da Emg/Adnkronos ha chiesto di giudicare la gestione dell'emergenza nella propria regione in una scala da uno a dieci. L'Abruzzo raggiunge una media di 5,6. Al primo posto il Trentino Alto Adige

Il giudizio degli abruzzesi sulla gestione dell’emergenza coronavirus nella propria regione è poco sotto la sufficienza: 5,61. É quanto emerge da un sondaggio Emg/Adnkronos realizzato pochi giorni fa chiedendo ai cittadini di rispondere al seguente questito "In generale come giudica la gestione dell'emergenza nella sua regione in una scala da uno a dieci?".

Secondo l’opinione pubblica è il Trentino Alto Adige, con una media di 7,50, la regione che ha gestito meglio l'emergenza. La seguono a ruota il Lazio con una media di 7,19 e il Veneto con 6,90. 

La media nazionale del gradimento si attesta al 5,92. Sopra il 6, oltre alle tre regioni sul podio, si collocano anche Liguria (6,79), Molise (6,67), Basilicata (6,53) ed Emilia Romagna (6,09). Appena sotto la sufficienza invece si piazzano Marche (5,97), Piemonte (5,96), Sardegna (5,86), Valle D'Aosta (5,80), Campania (5,77), Toscana (5,71), Abruzzo (5,61). Più vicine al 4 che al 5, invece, Umbria (5,41), Lombardia (5,34), Friuli Venezia Giulia (5,26).

Sud fanalino di coda con la Puglia ultima (4,24), preceduta da Calabria (4,29) e Sicilia (5,11).

Il sondaggio, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne per sesso, età, regione, classe d'ampiezza demografica dei comuni, è stato realizzato tra il 12 e il 14 aprile 2021 con il metodo della rilevazione telematica su panel, su un campione di 1.582 casi (universo: popolazione italiana maggiorenne) e un intervallo fiduciario positivo/negativo del 2,3%.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regioni e gestione dell'emergenza Covid: l'Abruzzo appena sotto la sufficienza

ChietiToday è in caricamento