Attualità

Da Chieti a Ciao Darwin, Ambra: "Vi racconto come mi sono divertita nella sfida belli contro brutti"

Venerdì la concorrente teatina Ambra Porreca ha gareggiato nel programma in prima serata condotto da Paolo Bonolis con i "brutti". Ci ha voluto raccontare tutti i dettagli di questa simpatica esperienza televisiva

Ambra è l'ultima da sinistra

Da Chieti a Ciao Darwin per la sfida belli contro brutti. Ambra Porreca, 31 anni, nata a Roma, ma residente a Chieti Scalo da tanti anni è stata tra i protagonisti in prima serata su Canale 5 nella quinta puntata andata in onda venerdì scorso nella trasmissione televisiva “Ciao Darwin 8 – Terre desolate”, condotta da Paolo Bonolis e Luca Laurenti.

Presentatrice di numerosi eventi teatrali e canori, attrice e aiuto regista della compagnia teatrale I Marrucini di Chieti, corista soprano del coro del circolo Acli 2000 di Chieti, Ambra ci ha raccontato la sua esperienza.

“Nel mese di ottobre ho fatto il provino a Montesilvano dove, scherzando, dissi che ero disponibile a partecipare in qualsiasi categoria, anche quella dei brutti. Una mattina squilla il telefono e mi sento dire di essere stata selezionata per partecipare come concorrente alla quinta puntata della trasmissione. Non riuscivo a crederci. La produzione ha deciso che dovevo concorrere nella squadra dei brutti, anche se non tutti erano d'accordo, infatti mi dissero anche di dover essere struccata in studio durante la puntata”.

Il momento più emozionante della trasmissione per Ambra è stato quando, durante la sigla iniziale del programma, stava scendendo le scale per andarsi a sedere alla propria postazione fra i “Brutti”, tutti pronti ad affrontare prove divertenti come il genodrome, la prova di canto, il dibattito con le due squadre a confronto, la prova “a spasso nel tempo”, la prova di coraggio, il defilè e infine il gioco dei cilindroni composto quiz culturali, per determinare i caratteri dell’uomo del Terzo Millennio. 

La sua squadra era capitanata dall'attore comico dei cine-panettoni Enzo Salvi. “Sono stata selezionata dalla produzione per partecipare alla prova a squadre “Genodrome”, in cui io insieme ai miei amici Valentina, Marco, Andrea, Alessandro, Aldo e Angelo abbiamo cercato con tutte le nostre forze di superare il percorso ad ostacoli – racconta ancora -  ma a causa di difficoltà anche impreviste, infatti purtroppo mi ero fatta male alla spalla e faceva molto freddo, quindi alla fine non siamo riusciti a terminare la prova e costretti a un'epocale sconfitta contro la squadra dei belli nettamente più forte”.

Dopo la prova del Genodrome dello show antropologico, dietro le quinte dello studio, la concorrente teatina è stata  intervistata insieme ai suoi compagni di avventura da il Pancio e Enzuccio. Qui ha anche conosciuto Federico Moccia, Marco Salvati e Stefano Jurgens, autori della trasmissione e Sonia Bruganelli, moglie di Paolo Bonolis. 

Ambra è stata anche scelta per il gioco “gli Svuota scatole”, che consisteva nel svuotare nel minor tempo possibile entrambe le scatole dei fazzoletti, prendendo un fazzoletto alla volta, che i quattro  concorrenti portavamo sulla testa.

i brutti in studio-2

 Mentre la squadra dei belli era composta da Miss, Mister, dal più bello d'Italia, modelle e modelli, la categoria dei brutti abbracciava una varietà di persone, buona parte era composta da attori, presentatori, showman, comici, cantanti, imitatori. “C’erano anche alcune persone con difetti fisici causati purtroppo da incidenti, capaci di trasformare i loro difetti nelle loro armi vincenti nella vita. Sono stata soprannominata dal gruppo 'la bella dei brutti', - dice ancora - mi sono divertita tantissimo con tutti i concorrenti della mia squadra. Sono stati due giorni indimenticabii ed è stata una bellissima esperienza in cui ho conosciuto tante persone splendide provenienti da tutta Italia con le quali sono rimasta in contatto e che spero presto di rivedere”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Chieti a Ciao Darwin, Ambra: "Vi racconto come mi sono divertita nella sfida belli contro brutti"

ChietiToday è in caricamento