Sabato, 13 Luglio 2024
Attualità

Chiesa di San Francesco al corso, il prefetto Della Cioppa pronto a riprendere l’iter per la riapertura

Nei prossimi giorni ci sarà un incontro con i membri dell’Ofs, che avevano preso l’impegno davanti alla cittadinanza con una petizione volta a far ripartire i lavori finalizzati alla riapertura dell’importante chiesa che è inagibile dal 2009

Primi impegni del prefetto Mario Della Cioppa per far ripartire l’iter di riapertura della chiesa di San Francesco al corso, nel solco di quanto impostato dal suo predecessore Armando Forgione che ha lasciato l’incarico a Chieti lo scorso novembre.

I membri dell’Ordine francescano secolare di Chieti hanno chiesto un incontro urgente al nuovo prefetto che ha mostrato subito estrema disponibilità a riaprire la questione e a ricevere personalmente la delegazione in prefettura entro la fine del mese di marzo. Il bando di gara per gli interventi per la riapertura dell'antica chiesa lungo corso Marrucino, chiusa nel 2009 a seguito del terremoto dell’Aquila, è rimasto in stallo.

L’ex prefetto Forgione aveva inoltrato un sollecito urgente al Segretariato regionale del Mibact, alla Soprintendenza e alla direzione centrale per l’amministrazione dei fondi per gli edifici di culto del Ministero dopo la consegna della petizione lanciata dall’Ofs precedentemente.

“Abbiamo preso un impegno nei confronti dei 1000 firmatari e con la cittadinanza tutta per la riapertura della chiesa di San Francesco al corso – sottolineano dall’Ofs teatina -  l'iter dei lavori si protrae ormai da più di un decennio, ora è necessario arrivare finalmente ad una qualche determina che porti finalmente all'inizio degli interventi di risanamento e restauro di un bene così prezioso per l'intera comunità”.

Un bene, lo ricordiamo, chiuso al culto e a tutti a seguito del terremoto dell’Aquila di 14 anni fa per evitare che eventuali altre scosse avrebbero potuto determinare ulteriori crolli della grande volta e per consentire, successivamente, i lavori di consolidamento e messa in sicurezza della cupola. Nel 2015 il Cipe-Comitato interministeriale per la programmazione economica stanziò due milioni di fondi per per i lavori di recupero dell’edificio di culto, ma il cantiere è fermo e una delle chiese più belle di Chieti continua a trovarsi in uno stato di abbandono, lungo corso Marrucino, sotto gi occhi di tutti.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa di San Francesco al corso, il prefetto Della Cioppa pronto a riprendere l’iter per la riapertura
ChietiToday è in caricamento