rotate-mobile
Attualità Vasto

Cerimonia alla villa comunale per i 109 anni dall'ingresso dell'Italia nella prima guerra mondiale

Il sindaco Francesco Menna ha sottolineato l'importanza di promuovere una maggiore consapevolezza identitaria nelle nuove generazioni

Nella mattinata di oggi 24 maggio, in occasione del 109esimo anniversario dell'ingresso dell'Italia nella prima guerra mondiale, il sindaco di Vasto Francesco Menna ha presenziato a una cerimonia commemorativa presso la Villa comunale in viale della Rimembranza. Qui ha deposto un mazzo di fiori in memoria dei vastesi caduti durante il conflitto.

Accanto al sindaco, hanno partecipato gli assessori Gabriele Barisano, Nicola della Gatta e Licia Fioravante, insieme ai consiglieri Giuseppe Forte, Luigi Marcello e Lina Marchesani, oltre ai rappresentanti delle forze dell'ordine, delle associazioni combattentistiche e d'Arma, del Rotary Club, dell'Università delle Tre Età e del Masci.

Il sindaco Francesco Menna ha sottolineato l'importanza di promuovere una maggiore consapevolezza identitaria nelle nuove generazioni, focalizzando l'attenzione sui sacrifici compiuti dagli uomini e dalle donne sia sul fronte di guerra che sul fronte interno, fino al supremo sacrificio della vita.

L'assessore all'Ambiente Gabriele Barisano ha evidenziato che in viale della Rimembranza sono presenti 185 lecci, uno per ogni caduto vastese. Grazie al legame storico, è stato ottenuto un preliminare parere favorevole per l'iscrizione del patrimonio arboreo nell'elenco "Tutela e valorizzazione delle piante monumentali".

Successivamente, i partecipanti si sono diretti in corteo verso Piazza Caprioli, dove il Vicesindaco Licia Fioravante ha deposto una corona d'alloro al monumento ai caduti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerimonia alla villa comunale per i 109 anni dall'ingresso dell'Italia nella prima guerra mondiale

ChietiToday è in caricamento