rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità Ortona

L'ambasciatrice canadese a Ortona per le celebrazioni del Giorno della Memoria del Canada in Italia

La cerimonia 80 anni dopo, nei luoghi di una delle battaglie più sanguinose della Seconda guerra mondiale: 1.375 soldati canadesi riposano nel cimitero di guerra ortonese

L’ambasciatrice del Canada in Italia Elissa Golberg torna a Ortona, sabato 11 novembre, per le celebrazioni del Giorno della Memoria, un momento sacro per i Canadesi per riflettere sull’orrore dei conflitti e per mostrare gratitudine a coloro che hanno prestato servizio, che sono stati feriti o che sono tragicamente caduti in difesa dei valori del Canada, la democrazia, i diritti umani e lo stato di diritto. 

Quest’anno, il Giorno della Memoria assume in Italia un significato particolare, perché segna l’ottantesimo anniversario della campagna d’Italia della Seconda guerra mondiale, un momento cruciale della storia in cui il Canada ha avuto un ruolo essenziale nel liberare il paese dall'oppressione, dalla dittatura, dal razzismo e dall'odio.

Nella campagna d’Italia, il Canada ha pagato un costo elevato. Oltre 93.000 uomini e donne canadesi hanno servito insieme ad altre truppe alleate. Ventiseimila sono rimasti feriti, e 6.000 non hanno mai fatto ritorno alle loro famiglie. Di questi, 1.375 riposano nel cimitero di guerra a Ortona.

Insieme all’ambasciatrice Golberg, saranno presenti il vice comandante del comando interforze alleato di Napoli Tenente Generale canadese Stephen Kelsey, il colonnello onorario (rit) delle Prime Nazioni John Newman, il tenente colonnello Sasha Darling del 48esimo reggimento Highlanders del Canada, una delegazione di donne Ojibway discendenti dei veterani indigeni che hanno combattuto nella campagna d’Italia. A fianco dei canadesi, gli amici ortonesi e il sindaco di Ortona Leo Castiglione.

Due gli appuntamenti a Ortona, luogo della battaglia più sanguinosa, combattuta con eroismo dalle truppe canadesi nel dicembre 1943, per le celebrazioni del Giorno della Memoria del Canada in Italia. A partire dalle 8.30, in piazza degli Eroi Canadesi, al monumento il Prezzo del Pace, cerimonia commemorativa per rendere omaggio al reggimento 48esimo Highlanders del Canada e ai combattenti Indigeni Canadesi. A partire dalle ore 10.30, cerimonia solenne al cimitero di guerra del fiume Moro condotta, come da tradizione, dagli alunni del Canadian College di Lanciano.

“Ricordiamo le decine di migliaia di coraggiosi danadesi che hanno combattuto contro la dittatura, la paura, l'odio e il razzismo in difesa della  libertà e dei diritti umani.  Ricordiamo le tantissime vittime, sia canadesi che ortonesi,  che hanno sacrificato la loro vita affinché tutti potessimo vivere in modo dignitoso, liberi dalla paura e dal bisogno”, ha dichiarato l’ambasciatrice del Canada Elissa Golberg.

Quest’anno ricorre anche il 75° anniversario delle operazioni di pace dell’Onu. Il Canada e l’Italia hanno una lunga storia condivisa di aiuto nella difesa e nel mantenimento della pace nel mondo, come attualmente in luoghi come Egitto, Lettonia e Kosovo. Il Giorno della Memoria ci ricorda che, più che mai, dobbiamo lavorare insieme come nazioni per preservare i valori della libertà e della democrazia. 

"La guerra ci ha uniti, la pace ci ha reso amici", recita a imperitura memoria la stele trilingue in piazza degli Eroi Canadesi, a Ortona. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ambasciatrice canadese a Ortona per le celebrazioni del Giorno della Memoria del Canada in Italia

ChietiToday è in caricamento