L'Anpi porta i fiori al monumento alla Resistenza, ma è polemica con il sindaco Di Primio

Una piccola rappresentanza dell'associazione Partigiani, stamani ha commemorato il 75esimo anniversario della Liberazione dal nazifascismo

Foto Enrico Raimondi

Non è mancata, a Chieti, una piccola celebrazione per il 25 aprile, 75esimo anniversario della Liberazione dal nazifascismo, nonostante le restrizioni dovute alla pandemia da Coronavirus. Alcuni esponenti dell'Anpi hanno deposto un mazzo di fiori al monumento alla Resistenza e ai piedi della lapide in piazza Martiri della Libertà, intonando "Bella ciao". 

Erano presenti il presidente di Anpi Chieti Filippo Paziente, il vice Giustino Zulli e Daniele Colantonio del coordinamento cittadino, il consigliere comunale di Chieti punto da capo Enrico Raimondi e Aldo Mario Grifone del direttivo provinciale dell'Anpi.

''Come Anpi di Chieti avremmo preferito celebrare questo 75esimo anniversario della Liberazione assieme alle autorità, ma visto che al signor sindaco di Chieti e anche ad altre autorità questa giornata a quanto pare non interessa, abbiamo volentieri fatto da supplenza", ha detto Zulli all'Ansa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è mancata la replica del sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, che ha definito l'esponente Anpi "l'esempio vivente dell'odio che non ha mai lasciato taluni, nonostante la guerra sia finita da 75 anni. I valori della Costituzione, la libertà, la democrazia, non appartengono solo ad alcuni, men che meno alla sinistra. Ricordo a questo smemorato post comunista, la cui voce si sente il 25 aprile o durante le elezioni, che la mia amministrazione, di centrodestra, è quella che ha realizzato nel nostro cimitero e inaugurato il sacrario dedicato ai combattenti della Resistenza teatina e ha dedicato un belvedere al comandante della Brigata Maiella Ettore Troilo. Il nostro si chiama rispetto per tutti e per ricordare il 25 aprile degnamente non è necessario per forza mettersi in mostra e ostentare appartenenze. La nostra città, medaglia d'oro al merito civile, ricorda tutte le vittime della seconda guerra mondiale che ci hanno consentito di vivere questa democrazia e questa libertà''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: ballottaggio Di Stefano-Ferrara

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Elezioni comunali, i voti ricevuti da tutti i candidati consiglieri

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • La sfida elettorale riparte: Di Stefano e Ferrara al ballottaggio per governare Chieti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento