Attualità Rapino

Lo stadio di Rapino porterà per sempre il nome del presidente Di Fazio: la cerimonia d'intitolazione

La prima partita casalinga contro la Faresina è stata anticipata dalla scoperta della targa in ceramica che porta il nome del 37enne scomparso un mese fa in un incidente stradale

È stata anticipata da un momento di estrema commozione la prima partita casalinga del Rapino calcio contro la Faresina, a un mese dalla scomparsa del presidente Domenico Di Fazio. Il 3 settembre scorso, Di Fazio è morto per le conseguenze di un terribile incidente stradale, costato la vita ad altri tre giovanissimi. 

Ieri, alla presenza del presidente della Lega nazionale dilettanti Abruzzo Ezio Memmo, il sindaco Rocco Micucci e la giunta comunale, insieme ai familiari, hanno scoperto la targa in ceramica che intitola lo stadio di Rapino a Di Fazio. La decisione era stata presa dall'amministrazione lo scorso 9 settembre, pochi giorni dopo l'ultimo saluto al compianto presidente.

Ora, il nome di Di Fazio sarà impresso per sempre nell'impianto sportivo che era la sua seconda casa: ad animarlo erano la passione per lo sport e l'amore per il suo paese, che manifestava in ogni momento, mettendosi a disposizione per qulasiasi necessità.

"Un esempio per tanti e per le future generazioni", lo hanno ricordato gli amministratori e i "suoi" ragazzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo stadio di Rapino porterà per sempre il nome del presidente Di Fazio: la cerimonia d'intitolazione

ChietiToday è in caricamento