rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità

Un centro di ascolto per i cittadini ucraini che vivono a Chieti: lunedì l'apertura in centro storico

Sarà attivo nella sede provinciale delle Acli, in piazza dei Templi Romani, da lunedì 28 febbraio

Un centro di ascolto dedicato ai cittadini ucraini che vivono nel territorio Chietino. Le Acli provinciali in collaborazione con il Caf e il Patronato da lunedì renderanno operativo il centro che sarà gestito da personale specializzato.

il centro di ascolto sarà aperto nella sede provinciale delle Acli, in piazza dei Templi Romani a partire dal 28 febbraio, dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 12. L'obiettivo è garantire agli interessati un efficace interfaccia con le istituzioni pubbliche, con le associazioni di volontariato e con la rete di assistenza sociale.

"Riteniamo - spiega il presidente provinciale Acli, Giulio Totaro - sia importante offrire un ascolto attento, capace anche di dare qualche piccola risposta concreta in termini di informazione, sostegno burocratico, attivazione di contatti, anche di una semplice consolazione a chi è solo e lontano dalla terra natia. E’ quindi giusto offrire questo ascolto con tutta la passione possibile. Rivolgo un appello a chi vuole dare una mano, come può, per far sì che questo centro di ascolto, che ora ci accingiamo ad attivare, possa dare un aiuto, un sollievo, una speranza a chi, oggi a noi vicino nella vita quotidiana, vive un dramma inimmaginabile fino a poche ore fa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un centro di ascolto per i cittadini ucraini che vivono a Chieti: lunedì l'apertura in centro storico

ChietiToday è in caricamento