Inizia il censimento dei passi carrabili: sarà possibile rateizzare i pagamenti superiori a 258 euro

Per il Comune di Chieti se ne occuperà la società Ica srl: gli addetti, operativi in orario d'ufficio, saranno riconoscibili

Immagine di repertorio

È iniziato in questi giorni il censimento dei passi carrabili sul territorio di Chieti, da parte della Ica srl, nuovo gestore del servizio per conto del Comune. Il tributo sui passi carrabili era stato ripristinato nel 2017 dall’amministrazione Di Primio, ma finora la banca dati non era stata aggiornata.

L'obiettivo, spiega l'assessore al Commercio, Manuel Pantalone, è "avere certezza dell’utenza che fino ad oggi non era stata inserita negli archivi, o la cui richiesta non era stata regolarizzata e poter consentire le riscossioni". I cittadini sono stati informati con avvisi e manifesti, ma nei prossimi giorni gli addetti della Ica faranno sopralluoghi in presenza per censire le situazioni e cercare di porre rimedio al caos esistente nel settore.

"Tutte le richieste di nuove aperture - aggiunge Pantalone - non sono state regolarizzate, altre presentano difetti di informazioni sulle proprietà anche a causa della vendita degli immobili a cui fanno riferimento e di conseguenza non c’è allineamento fra titolarità ed effettivo proprietario. Da qui la necessità di un cambio di passo e di un censimento che porti a un aggiornamento di tutta la situazione, anche per chiarire la platea di applicazione, visti anche i passaggi istituzionali in capo alla riscossione, a tale proposito è necessario anche fare chiarezza sui passi carrabili passati dalla Provincia al Comune che non sono stati comunicati".

Gli addetti della società Ica srl saranno riconoscibili e opereranno negli orari d’ufficio. Una volta che sarà finita la fase di accertamento, partiranno gli accertamenti delle situazioni venute fuori dal censimento e la Ica resterà a disposizione di chi volesse regolarizzare la propria situazione.

"Su questo fronte - puntualizza l'assessore Pantalone - l'amministrazione ha espressamente chiesto al gestore una elasticità sulle varie situazioni e anche sui pagamenti, che tenga conto della difficoltà del periodo. In tal senso, gli importi superiori ai 258,23 euro potranno essere rateizzabili. Una prospettiva, questa, che riguarderà anche gli avvisi relativi alla Tosap, con scadenza al 30 novembre e relativi al 2020, in modo che si possa adempiere a seconda delle proprie possibilità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

Torna su
ChietiToday è in caricamento