rotate-mobile
Attualità

Nuovi casi di Covid in calo ma la provincia di Chieti resta la peggiore in Italia

La nostra provincia è in testa tra le 16 che registrano più di mille casi ogni 100 mila abitanti: la fotografia scattata dalla Fondazione Gimbe

La provincia di Chieti resta in testa tra quelle che segnano il maggior numero di casi da Covid-19 ogni 100 mila abitanti.
A dirlo è la rilevazione settimanale della Fondazione Gimbe che prende in esame il periodo dal 20 al 26 luglio.

In generale viene registrato un calo dei contagi pari al meno 25 per cento, come riferisce l'agenzia Dire.

Prosegue dunque, per la seconda settimana consecutiva, il calo di nuovi casi di Covid-19 in Italia. Dal 20 al 26 luglio 2022, le nuove infezioni sono state 473.820 rispetto alle 631.693 della settimana precedente, pari a -25%. Di contro, continuano ad aumentare i decessi, che in una settimana sono stati ben 1.019 a fronte degli 823 della scorsa settimana, pari al +23,8%. L'incidenza supera i 500 casi per 100 mila abitanti in tutte le province tranne Sondrio (495) e Cuneo (480), mentre in 16 province si registrano oltre mille casi per 100.000 abitanti: Chieti (1.362), Teramo (1.275), Pescara (1.248), Ascoli Piceno (1.174), Messina (1.112), Fermo (1.103), Macerata (1.084), Rovigo (1.081), Benevento (1.067), Reggio di Calabria (1.059), Catanzaro (1.051), Venezia (1.043), Perugia (1.036), Treviso (1.027), Taranto (1.009) e Avellino (1.006).

Secondo l'ultimo report dell'Istituto Superiore di Sanità, nel periodo 24 agosto 2021-20 luglio 2022 sono state registrate in Italia oltre 813 mila reinfezioni, pari al 5,2% del totale dei casi. La loro incidenza nella settimana 13-20 luglio si è attestata al 12% (n. 75.060 reinfezioni), in leggero aumento rispetto alla settimana precedente (11,7%).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi casi di Covid in calo ma la provincia di Chieti resta la peggiore in Italia

ChietiToday è in caricamento