Attualità

"Il carcere che non vuoi vedere", il J'accuse nell'ultimo numero di Voci di dentro [FOTO]

L’associazione lavora nelle carceri di Chieti e Pescara e accoglie, come volontari, ex detenuti e affidati dagli uffici di esecuzione penale esterna

Il nuovo numero di Voci di dentro, la rivista realizzata dall'omonima associazione di Chieti e da detenuti ed ex detenuti, è una fotografia amara di quello che è il carcere al suo interno con una carrellata di immagini che sembrano appartenere a un'altra epoca e a un'altra terra. Sono invece state scattate in un carcere del Nord Italia nel 2016.

"Cos'è il carcere? chi va lì? come e perché ci vanno, cosa succede lì? e qual è la vita dei detenuti, e quella, ugualmente, del personale di sorveglianza? come sono gli edifici, il cibo e l'igiene? come funzionano i regolamenti interni, il controllo medico e le officine; come si esce e cosa significa essere, nella nostra società, uno di quelli che sono usciti".

In prima pagina il J'Accuse, come il J'Accuse di Zola del 1898.

"Sommersi da montagne di informazioni e notizie - si legge nell'editoriale - ancora oggi la realtà resta ben nascosta. "Mascherata". Davvero, se la pena del carcere fosse visibile allora nessuno invocherebbe il carcere?per nessuno. Perciò, ecco le fotografie e i testi che provano a raccontare il carcere, quello di oggi, quello dove la dignità umana è calpestata in tutte le sue forme, in tutti i suoi momenti".

L'ultimo numero della rivista contiene anche gli articoli di detenuti ed ex detenuti, il testo del professor Ceraudo, autore di "Uomini come bestie. Il medico degli ultimi", un viaggio nelle carceri come nei campi di concentramento raccontati in "Se questo è un uomo" da Primo Levi. E ancora: un'intervista all'arcivescovo Forte e al presidente del tribunale di sorveglianza di Firenze Bortolato, autore con Edoardo Vigna di un libro dal titolo "Vendetta pubblica. Il carcere in Italia", le riflessioni del portavoce di Amnesty International Riccardo Noury con il quale Voci di dentro approfondisce anche la vicenda di Zaki, in carcere dal febbraio dello scorso anno. C'è anche un'ampia sezione "il corpo e il diritto" con un intervento sul Ddl Zan e un approfondimento sullo spettacolo teatrale "Stabat Mater", fino a un viaggio con Eric Salerno in Israele e Palestina.

Per sfogliare la rivista: https://ita.calameo.com/read/0003421546318817bbaa1


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il carcere che non vuoi vedere", il J'accuse nell'ultimo numero di Voci di dentro [FOTO]

ChietiToday è in caricamento