rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Attualità Torricella Peligna

Carabinieri in campo contro le truffe agli anziani: incontro con i cittadini dei piccoli comuni

A Torricella Peligna il maggiore Fabio Vittorini e il maresciallo Cretì hanno dispensato consigli e raccomandazioni ai cittadini, giunti anche dai centri vicini

Una nuova campagna informativa e di prevenzione sulle truffe agli anziani è stata avviata dal comando ccmpagnia dei carabinieri di Lanciano. La frequenza con la quale si ripetono le truffe ai danni di questa categoria, molte volte raggirata direttamente all’interno delle proprie abitazioni da malviventi privi di scrupoli e disposti a tutto, ha acceso prepotentemente il tema della percezione del livello di sicurezza nei piccoli centri.

Sono state quindi assunte iniziative concrete per rassicurare le comunità sulle attività di prevenzione in atto, con l’obiettivo di consolidare ed accrescere il livello di collaborazione tra la popolazione e la stazione dei carabinieri, che rimane l’unico presidio di sicurezza del territorio.

L'incontro con i carabinieri a Torricella Peligna

A tal fine l’Arma è quotidianamente impegnata, in modo sempre più energico e capillare, nel contrasto di questo fenomeno, con attività di prevenzione da una parte e di controllo dall’altra. Venerdi 12 maggio, infatti, nell’aula consiliare di Torricella Peligna, comune sensibile ed attento rispetto alla tematica, ha preso il via una campagna di sensibilizzazione che ha visto impegnato il comandante della compagnia dei carabinieri di Lanciano, maggiore Fabio Vittorini, ed il comandante della stazione carabinieri di Torricella Peligna, maresciallo ordinario Fabio Cretì, i quali hanno fornito, alle persone più anziane giunte anche da Gessopalena e Pennadomo, preziosi consigli e utili indicazioni sulle misure di autotutela, nonchè il comportamento da tenere rispetto alle truffe più svariate, che esperti manipolatori mentali mettono in atto per arricchirsi a spese degli altri.

Iniziative simili seguiranno anche a Lanciano, Frisa e Casoli. “Si tratta di un’iniziativa importante, molto apprezzata dalla popolazione – sottolineano dal comando frentano - che va ad aggiungersi all’attività di contrasto del fenomeno, già concretamente messa in atto dall’Arma dei carabinieri sulla scorta di un modello operativo esclusivo ispirato alla 'filosofia della prossimità'”.

Regole anti-truffatori

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri in campo contro le truffe agli anziani: incontro con i cittadini dei piccoli comuni

ChietiToday è in caricamento