"Concerti e spettacoli in modalità drive in": il sindaco Luciani crede ancora nell'estate di Francavilla

Nonostante l'emergenza Coronavirus, l'amministrazione sta pensando a organizzare la stagione con un calendario fitto, presidi protettivi e servizi per preservare la salute di cittadini e turisti

Francavilla al Mare non cede al Coronavirus e, pur con tutte le precauzioni del caso, vede ancora uno spiraglio per l'estate che verrà. Pur nell'incertezza di quelle che saranno le prescrizioni della fase 2, l'amministrazione comunale sta lavorando per preparare una stagione che possa attrarre famiglie e bambini, basata sullo slogan "L'estate? Sicuro, a Francavilla al Mare".

Non solo 

Prima ancora che uno slogan è un vero e proprio format, quello che sta organizzando la città che si prepara ad un'estate diversa, ma non per questo meno attraente.

"Ovviamente - precisa il sindaco Antonio Luciani - al momento non abbiamo tutte le informazioni su quello che si potrà e non si potrà fare, ma non vogliamo farci trovare impreparati. Per tale motivo, stiamo pensando  a tutte le iniziative da porre in essere preservando le distanze, e quindi evitando in modo assoluto le folle, prime amiche del Covid19. E lo faremo anche chiedendo deroghe, penso ad esempio a quella dell'uso della spiaggia, che vorremmo fosse fruibile 24 ore su 24.  In questa estate "safety-first" pensiamo di proporre eventi musicali e di spettacolo in modalità drive in, così come manifestazioni che possano sfruttare di più e meglio il mare, il luogo più ampio che abbiamo".

Luciani coltiva il sogno di "un concerto col palco sul pontile, maxischermo in più punti della città e gente in spiaggia, chissà che questo non si possa realizzare. Non solo, i concerti musicali prenderanno una nuova forma, potranno essere multimediali e diversi dal solito ed anche il mondo dello spettacolo si sta adeguando ad una nuova linea di fruizione. È vero che il momento è delicato e bisognerà rispettare tutte le regole, ma questo non significa che non potremo più divertirci: lo faremo solo in un modo diverso. Speriamo solo che il Governo dia al più presto risposte sulle formule di intrattenimento consentite".

Oltre all'intrattenimento, Francavilla sta pensando anche alla sicurezza e alla salute di cittadini e turisti. L'ipotesi è quella di installare distributori di gel igienizzante nelle vie cittadine, distribuire un kit del turista con mascherine e soluzione disinfettante a base di alcol, potenziare il wi fi gratuito nelle piazze, organizzare un servizio di recapito a domicilio o in albergo per tutti i prodotti commerciali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La protezione civile - prosegue il sindaco - resterà inoltre disponibile sul territorio 24 ore su 24, verrà incentivata la mobilità sostenibile con segway e bici elettriche. Non solo: l'amministrazione pensa a come poter sostenere le attività economiche, che vivono della bella stagione e che già pagano il prezzo alto delle chiusure di questi due mesi: in questo caso l'idea, che verrà messa a punto in questi giorni, è quella di concedere finanziamenti alle attività commerciali che vogliano sperimentare iniziative innovative per ripartire, anche stanziando parte dei fondi che attualmente è inserita nel capitolo delle manifestazioni estive".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Interruzioni idriche a Chieti e provincia dal 20 al 27 ottobre: il calendario completo

  • Coprifuoco anche in Abruzzo? Marsilio: "Sì, se necessario"

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

  • Capodanno in autogrill a Brecciarola: l’evento diventa virale anche in Abruzzo

  • Schianto mortale sulla Statale 16: perde la vita una ragazza di 17 anni

  • La resa dei conti nel centrodestra è arrivata: Febbo non è più assessore regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento