rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Attualità Ortona

Tre anni dopo la zona rossa, Caldari di Ortona ricorda le sue vittime con una cerimonia in loro memoria

La data scelta è quella in cui ricorre l'anniversario del barista Maurizio Mascitti, la prima persona della contrada morta per il Covid: da allora, i contagi esplosero e l'area rimase blindata per 27 giorni

Tre anni dopo, Caldari ricorda le vittime del Covid e il dramma che ha coinvolto la popolosa contrada di Ortona. 

Domani (domenica 5 marzo), alle ore 9.30, ci sarà un momento di ricordo per le 10 vittime del Coronavirus, nella piazzetta del monumento loro dedicato. Seguiranno la benedizione del parroco e un intervento del sindaco Leo Castiglione. 

La data del 5 marzo coincide con l'anniversario della morte di Maurizio Mascitti, il barista di 58 anni deceduto per le conseguenze del Covid. Da allora, i contagi a Caldari crebbero a dismisura, fino all'istituzione della zona rossa, l'unica in provincia di Chieti, per cercare di fermare la diffusione della malattia. La contrada venne blindata per 27 giorni, mentre crescevano le persone positive al virus e i decessi. 

Tre anni dopo, nessuno vuole dimenticare, ma manifestare rispetto alle vittime della pandemia e ai loro familiari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre anni dopo la zona rossa, Caldari di Ortona ricorda le sue vittime con una cerimonia in loro memoria

ChietiToday è in caricamento