menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
l'assessore regionale alla Salute Nicoletta Verì con i figli del dottor Buzzelli

l'assessore regionale alla Salute Nicoletta Verì con i figli del dottor Buzzelli

La Asl non dimentica Buzzelli: folla commossa alla cerimonia di intitolazione del reparto, la famiglia dona le attrezzature

Intitolata al compianto primario l'Otorinolaringoiatria dell'ospedale San Pio di Vasto: "Resterà uno dei simboli più veri e autentici dell'ospedale"

Folla delle occasioni speciali ieri all'ospedale di Vasto perché speciale é stata la cerimonia di intitolazione del reparto di Otorinolaringoiatria al dottor Roberto Buzzelli. C’erano i familiari, i colleghi della Asl, le istituzioni a ricordare il compianto primario scomparso tragicamente la scorsa estate. Un professionista che ha profuso generosità, umanità e competenza nel proprio lavoro.
 

Nel corso della breve, ma sentita cerimonia è stato tracciato un profilo a più voci di Buzzelli, il quale, come ha ricordato Nicola Di Marco, già primario della Cardiologia, resterà uno dei simboli più veri e autentici dell'ospedale.

Il direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael, ha rappresentato la convinta e immediata disponibilità dell'Azienda ad aderire alla volontà espressa dai Consigli comunali di Vasto e Ortona (di cui Buzzelli era originario) di onorare la memoria del primario con un gesto concreto. Da ieri l'unità operativa porta il nome di Roberto Buzzelli.

Commoventi le parole della figlia Roberta, presente insieme al fratello Guido e alla mamma Patrizia, come il gesto di donare  rendere le attrezzature in dotazione allo studio privato di Buzzelli per rendere ancora più solido il legame con l'unità operativa. “Un gesto di generosità – commentano dalla Asl Lanciano Vasto Chieti - destinato a mantenere viva nel tempo la memoria di un medico e un uomo che manca a tutti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento