Il Comune di Lanciano ha pubblicato l'avviso per accedere ai buoni spesa

Si può presentare domanda fino a lunedì per accedere al contributo economico disposto dall'ordinanza della Protezione Civile per l'emergenza Coronavirus

Il settore Servizi alla Persona del Comune di Lanciano, in ottemperanza dell’ordinanza del capo del dipartimento della Protezione civile n.658 del 29 marzo 2020, ha pubblicato l'avviso rivolto ai nuclei familiari in disagio economico per gli effetti derivanti dall'emergenza sanitaria Covid 19.

Ai nuclei familiari aventi diritto sarà riconosciuto una tantum un buono spesa per generi di prima necessità da un valore minimo di 100 euro a un massimo di 400 euro: il valore sarà determinato in proporzione alla composizione della famiglia, maggiorandolo per i nuclei con minori e disabili a carico.

I cittadini interessati dovranno presentare domanda per accedere al beneficio dei buoni spesa di prima necessità compilando il modello disponibile sul sito istituzionale, entro lunedì 6 aprile, inviando il modello di domanda con allegato fotocopia del documento di identità in corso di validità o tramite mail a comune.lanciano.chieti@legalmail.it o tramite Whatsapp ai numeri telefonici 3664170214 – 3929971418.

Nel caso in cui i nuclei familiari siano impossibilitati alla stampa o alla scannerizzazione dei documenti, per mancanza di dispositivi, è possibile riprodurre il modello di istanza di accesso a penna su carta, riportando fedelmente tutti gli elementi richiesti e dichiarando che si è presa visione dell’informativa sul trattamento dei dati personali.

I cittadini potranno inoltre inviare il modulo di istanza di accesso e il documento di identità (fronte e retro) anche in formato immagine semplicemente scattando delle foto dei documenti in tutte le loro parti, purché siano foto chiare e leggibili. Per consentire la tempestiva valutazione del bisogno da parte del servizio sociale professionale e la rapida ammissione ed assegnazione del buono spesa di prima necessità agli aventi diritto, le domande dovranno arrivare entro il 6 aprile. Le domande pervenute successivamente alla scadenza di lunedì saranno comunque valutate ai fini dell’ammissione al beneficio, specifica l'avviso della dirigente del settore Servizi alla Persona Giovanna Sabbarese.

Chi ha diritto ai buoni spesa

I nuclei familiari che avranno diritto al buono spesa al momento della presentazione della domanda dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza nel Comune di Lanciano;
  • in disagio economico derivante dagli effetti economici della situazione emergenziale sanitaria Covid19;
  • non titolari di reddito da lavoro, da locazione immobili, da pensione o altra forme di reddito;
  • attuale disponibilità economica in riferimento ad entrate recenti e/o giacenza su conti correnti bancari, postale o altri strumenti di deposito e finanziari che non consente e/o non sono fruibili per l’approvvigionamento di generi alimentari o di prima necessità;
  • non beneficiari delle misure urgenti di sostegno al reddito-ammortizzatori sociali come la cassa integrazione ordinaria o in deroga legate all’emergenza covid19;
  • non beneficiari della misura Reddito di inclusione o Reddito di cittadinanza o altre misure di contrasto di sostegno al reddito come Naspi, indennità di mobilità ecc di importo mensile superiore a 200 euro;
  • non beneficiari di una delle misure di sostegno economico previsto dal D.L. n. 18/2020 cosiddetto decreto Cura Italia, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 70 del 17.3.2020;
  • non beneficiari di altri sussidi a qualsiasi titolo erogati per i mesi di marzo ed aprile 2020 dal Settore Servizi alla persona del Comune di Lanciano.

In presenza di risorse, i nuclei familiari percettori del Reddito di inclusione o Reddito di cittadinanza saranno ammessi, con priorità per chi fruisce di un minor beneficio. Per ogni nucleo familiare è possibile presentare un’unica domanda di accesso alla presente misura di sostegno alimentare .

Buoni spesa

I buoni spesa devono essere spesi in uno solo degli esercizi commerciali individuati dai beneficiari tra quelli accreditati col Comune di Lanciano. L’elenco degli esercizi commerciali convenzionati sarà pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Lanciano. I buoni non sono cedibili a terzi, non sono utilizzabili quale denaro contante e non danno diritto a resto in contanti; non possono essere commercializzabili né convertibili in denaro; comportano l’obbligo, per il fruitore, di regolare in contanti l’eventuale differenza in eccesso tra il valore economico del buono ed il prezzo dei beni acquistati.

I buoni possono essere utilizzati esclusivamente per l’acquisto di generi di prima necessità come prodotti alimentari e generi di prima necessità (latte, pasta, zucchero, carne, pane, uova, pesce, olio, frutta, verdura, scatolame, surgelati, alimenti per la prima infanzia, etc; prodotti per l’igiene personale quali: sapone, dentifricio, pannolini per bambini, assorbenti, carta igienica, etc; prodotti per la pulizia della casa quali detersivi, disinfettanti, etc). I buoni non possono essere spesi per i prodotti di non prima necessità quali alcolici (vino, birra e super alcolici vari), arredi e corredi per la casa (es. stoviglie etc.), tabacchi, ricariche telefoniche, giochi e lotterie. Per ulteriori informazioni e assistenza alla compilazione delle domande per i buoni spesa sono a disposizioni i numeri telefonici 3664170214 – 3929971418 – 3356097725 – 3351797388.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questa misura - commenta l'assessora alle Politiche Sociali, Dora Bendotti - andrà ad abbracciare soprattutto quelle famiglie che fino ad oggi non hanno mai conosciuto le politiche sociali, perché magari non ne avevano bisogno. Questo ci fa capire come e quanto questa crisi ha colpito al cuore del nostro tessuto sociale, con tante famiglie che costrette dalla quarantena a tutela della salute pubblica ora si trovano in difficoltà economiche. Stiamo lavorando senza sosta affinché nessuno rimanga indietro, è una goccia nell'oceano ma cercheremo di dare risposta e accoglienza a tutti coloro che chiederanno un aiuto. Solo insieme, tutti insieme come comunità, possiamo uscire da una situazione come quella che stiamo vivendo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: ballottaggio Di Stefano-Ferrara

  • Elezioni comunali, i voti ricevuti da tutti i candidati consiglieri

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • La sfida elettorale riparte: Di Stefano e Ferrara al ballottaggio per governare Chieti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento