menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borse di studio ministeriali, nuova data per la riscossione degli 8.300 studenti aventi diritto

Non tutti hanno fatto in tempo al 31 gennaio, ma non decade il diritto alla borsa di studio

Non tutti gli aventi diritto sono riusciti a riscuotere nei termini fissati al 31 gennaio le borse di studio erogate nell’ambito del programma nazionale “Io Studio” per gli anni scolastici 2017/2018 e 2018/2019. In Abruzzo l'hanno ottenuta circa 8.300 alunni, per una spesa complessiva di 1,7 milioni di euro.

Dunque, sarà fissata una nuova data per la riscossione delle borse di studio del programma ministeriale riferite agli anni scolastici 2017/2018 e 2018/2019.

Lo comunica il servizio Istruzione della Regione Abruzzo dopo un’interlocuzione con il ministero della Pubblica istruzione che ora è chiamato a indicare la nuova finestra temporale entro la quale i beneficiari potranno ottenere il pagamento. I

l Miur ora dovrà stilare una lista di beneficiari che al 31 gennaio 2021 non hanno riscosso in un ufficio postale del territorio nazionale il voucher collegato alla borsa di studio; successivamente, dopo intesa con Poste italiane, indicherà una nuova finestra temporale.

In quell’occasione, assicurano gli uffici regionali del Servizio Istruzione, verrà data diffusione del nuovo periodo entro il quale le borse di studio verranno pagate.

La mancata riscossione al 31 gennaio, chiarisce il servizio Istruzione della Regione, non fa decadere il diritto alla borsa di studio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento