rotate-mobile
Attualità

La Regione Abruzzo avvia la campagna di accertamento per il bollo auto-moto non pagato del 2022

Chi non ha pagato il bollo auto-moto riceverà la cartella di pagamento, come evitare la sanzione massima

La Regione Abruzzo avvia la campagna di accertamento per la tassa automobilistica del 2022.
Il servizio entrate regionale comunica che, dal prossimo mese di luglio, prenderà avvio la campagna di accertamento della tassa automobilistica per l’anno di imposta 2022.

I cittadini abruzzesi non in regola con il pagamento della tassa automobilistica dell’anno 2022 riceveranno dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione cartelle di pagamento contenenti la pretesa tributaria comprensiva di sanzioni al 30%, di interessi e di oneri di notifica.

«Onde evitare tale eventualità», fanno sapere dalla Regione, «si invitano tutti coloro che non sono ancora in regola con il pagamento della tassa automobilistica 2022 a regolarizzare quanto prima la loro posizione tributaria e, comunque, entro e non oltre il 30 giugno 2024. Nel rispetto di tale ultimo termine di pagamento le sanzioni addebitate per la regolarizzazione saranno ridotte fino ad un massimo del 5% in ragione del ritardo maturato, oltre agli interessi calcolati al momento del pagamento. Si ricorda, infine, che la regolarizzazione potrà essere effettuata nelle delegazioni Aci, gli uffici postali, i tabaccai autorizzati, le agenzie pratiche auto autorizzate e in qualsiasi altro punto di riscossione autorizzato».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione Abruzzo avvia la campagna di accertamento per il bollo auto-moto non pagato del 2022

ChietiToday è in caricamento