Martedì, 26 Ottobre 2021
Attualità Vasto

L’Abruzzo rappresentato al 39esimo Bellaria Film Festival: in concorso il documentario di Silvio Laccetti 

Il documentario Headin’ home diretto dal regista vastese sulla storia della band abruzzese Dago Red

Sarà proiettato venerdì 24 settembre (ore 16,20), in anteprima assoluta alla 39ma edizione del Bellaria Film Festival, il documentario Headin’ home diretto da Silvio Laccetti sulla storia della band abruzzese Dago Red. Il film è inserito all’interno del concorso Bei Doc, a cui partecipano documentari prodotti dall’1 gennaio 2020 inferiori ai 90 minuti, inediti o già presentati in altri festival o anche distribuiti in sala.

Il documentario è stato scritto e diretto dal vastese Silvio Laccetti, classe 1992, con la produzione curata dalla Montalo Production. Tra i suoi film precedenti come regista, Generazione Diabolika uscito nelle sale italiane il 10 giugno 2019, in streaming su Amazon Prime Video e in versione Dvd su laFeltrinelli, Mondadori store e Ibs. Come sceneggiatore ha lavorato al film Storia di Ray o l'asino che vola (Giuseppe Di Renzo, 2020), Urbano (Giuseppe Di Renzo, 2018) e Asgard (Simone D'Angelo, 2016).

Partendo da un repertorio video e fotografico raccolto in vent'anni di attività, il documentario è centrato sui Dago Red, band composta interamente da artisti abruzzesi con radici musicali che affondano in un genere lontano: il folk'n blues. Una sorta di emigrazione musicale, come amano considerarla, che supera i confini della tradizione italiana per toccare sonorità distanti e farle convivere, in armonico equilibrio, con le storie e i personaggi più vicini, con l'amore dichiarato alla propria terra. Nel legame ideale con John Fante e la sua raccolta di racconti, Dago Red appunto, la narrazione del documentario si srotola come un viaggio, fatto di esperienze e contaminazioni, cultura e folclore, per ritrovarsi di ritorno a casa.

Headin’ home è tra i 27 film in concorso alla 39ma edizione del Bellaria Film Festival, la storica kermesse cinematografica dedicata al documentario indipendente, in programma dal 22 al 26 settembre 2021 a Bellaria-Igea Marina sotto la direzione artistica di Marcello Corvino: 20 sono nel concorso Bei Doc, mentre 7 rientrano nella sezione Bei Young Doc dedicata ai documentaristi under 30. I lavori ammessi al festival sono focalizzati sui princìpi promossi dall’articolo IX della Costituzione Italiana (“La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”), un’aderenza tematica valutata dalla Giuria internazionale presieduta da Moni Ovadia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Abruzzo rappresentato al 39esimo Bellaria Film Festival: in concorso il documentario di Silvio Laccetti 

ChietiToday è in caricamento