menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il musicista teatino Di Battista tra i vincitori del progetto Siae per formare giovani jazzisti nel mondo

Nel 2020, parteciperà a una residenza artistica, da svolgersi in un'ambasciata italiana nel mondo

C'è anche il musicista teatino Luca Di Battista tra i 20 giovani artisti, uno per ogni regione, premiati da Air, progetto ideato di Midj e sostenuto dalla Siae, giunto alla sua seconda edizione, per incentivare la crescita del jazz italiano attraverso la creazione di una rete di residenze. 

Queste si realizzeranno con la collaborazione del Maeci attraverso le Ambasciate italiane, gli Istituti italiani di Cultura e i Consolati esteri in Europa e nel mondo. Le destinazioni dei 20 vincitori saranno assegnate tramite sorteggio pubblico durante la conferenza stampa che si terrà il 6 dicembre.

Batterista, classe 1990, Di Battista è assistente nella direzione artistica del Teate Winter festival di Chieti. Si è formato con diversi batteristi di fama internazionale, tra cui Marcello Di Leonardo, Lorenzo Tucci e Greg Hutchinson; 

Si è laureato con la votazione di 110 e lode nel 2017 in batteria e percussioni jazz al conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara sotto la guida di Pierpaolo Bisogno, perfezionandosi poi all'accademia di Siena jazz, sotto la guida di Stefano Battaglia. 

Vanta al suo attivo numerosissime partecipazioni a rassegne e festival in tutto il mondo e il primo posto in vari concorsi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento