rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità

Bambini ucraini: sport e formazione al Pala Santa Filomena di Chieti

Una speciale sessione formativa di pallamano i bambini in arrivo dall’Ucraina. L'accoglienza da parte del Comune, scuole e federazione Pallamano

Sono stati accolti al Pala Santa Filomena di Chieti per una speciale sessione formativa di pallamano. I bambini in arrivo dall’Ucraina questa mattina hanno avuto il primo incontro davanti agli del sindaco Diego Ferrara, gli assessori allo Sport e all’Istruzione Manuel Pantalone e Teresa Giammarino, le dirigenti dei quattro istituti comprensivi cittadini, il governatore nazionale del Kiwanis Distretto Italia-San Marino, Angela Catalano e lo staff tecnico della Federazione italiana Giuoco Handball che gestisce il centro a Chieti Scalo.

“Siamo rimasti molto colpiti nel vedere i ragazzi ambientati nella nostra città e dare sfogo qui al loro grande talento sportivo – così il sindaco Diego Ferrara e gli assessori Pantalone e Giammarino – Sin dai primi arrivi abbiamo aperto le porte della città a queste famiglie e a bambini e ragazzi che sono stati costretti a lasciare la loro vita in Ucraina, per salvarsi dalla guerra. Sono famiglie segnate da ciò che sta accadendo, perché hanno padri e parenti al fronte, quindi era indispensabile dare loro sostegno e supporto anche psicologico e ludico, per sostenerli. Per questo ci tenevamo molto a regalare a questi ragazzi che frequentano le scuole dei nostri Comprensivi un momento di normalità attraverso lo sport. Ringraziamo la Federazione che ha subito compreso il valore di questa accoglienza, aprendo con loro un percorso. È nostra intenzione coinvolgere di più le scuole, affinché questa giornata di gioco si possa estendere alle classi intere di cui i ragazzi fanno oggi parte, perché questi appuntamenti diventino un ulteriore momento aggregativo. A supportarli ci saranno i tecnici federali che parlano l’ucraino, che saranno per loro un riferimento anche sportivo e umano, oltre che linguistico, visto che non parlano l’italiano, una situazione che i comprensivi stanno affrontando grazie a sinergie con gli studenti di lingue all’Università per assisterli nella didattica a scuola e rendere la loro permanenza in Italia, la migliore possibile”.

"Ci siamo subito attivati accogliendo quattro ragazzi in arrivo dall’Ucraina – così il presidente della Pallamano Chieti, Vincenzo Gallo – sapevamo che erano in fuga e così abbiamo fatto di tutto per intercettarli e accoglierli e ora vivono nel nostro Campus e si allenano con noi, ogni giorno, alcuni con grande talento, tanto da essere subito inseriti nei team”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambini ucraini: sport e formazione al Pala Santa Filomena di Chieti

ChietiToday è in caricamento