rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità

Autostrada A24 e A25, bloccati i rincari dei pedaggi: "Resta alta la preoccupazione"

Il ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, è intervenuto sulla questione rincari dei pedaggi alla Camera

"Il governo ritiene opportuno operare per far sì che l' attuale blocco delle tariffe delle tratte autostradali" A24 e A25 "previsto fino al 30 giugno 2022, venga prorogato al 31 dicembre 2022". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, in una informativa urgente alla Camera circa l'aumento dei pedaggi sulle due autostrade che collegano il Lazio all'Abruzzo. L'A24 e l'A25 sono gestite da Strada dei Parchi, in capo al gruppo Toto.  "Il Commissario straordinario ha predisposto un programma di adeguamento dell'autostrada con un impegno di spesa complessiva pari a 6,5 miliardi di euro, distinto in due fasi, una prima per una spesa di 5,2 miliardi da completarsi entro il 2025, una seconda per una spesa di 1,3 miliardi di euro da realizzare dopo il 2025. Per consentire lavori di riqualificazione autostradale e prevenzione del rischio sismico - ha illustrato il ministro - sono state stanziate risorse pubbliche in 3,1 miliardi di euro".

Per quanto riguarda l'ipotesi di Pef all'esame del Cipes nella seduta di oggi e fonte delle polemiche di sindaci a causa del maxi aumento della tariffa del 370 per cento entro il 2030", il vice presidente di Sdp ha ribadito "come hanno ben compreso i molti parlamentari che sono intervenuti in Aula, che non è mai stata scritto o voluto dalla concessionaria ma conseguenza di quanto imposto dal concedente". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrada A24 e A25, bloccati i rincari dei pedaggi: "Resta alta la preoccupazione"

ChietiToday è in caricamento