Sabato, 18 Settembre 2021
Attualità

Il Comune di Chieti fa scattare gli aumenti per i cittadini: nuove tariffe per parcheggi, mensa scolastica e Imu

Tariffe al rialzo e un piano di riequilibrio economico finanziario da “lacrime e sangue” per i teatini. È l’effetto del predissesto, da presentare entro giovedì

Una vera e propria stangata per i cittadini di Chieti.  La giunta comunale, nella seduta di mercoledì, ha deliberato gli aumenti delle tariffe di mense, parcheggi, impianti sportivi e diritti di segreteria. È l’effetto predissesto, da presentare entro giovedì e che, di fatto, aumenterà le spese dei cittadini su diversi fronti.

Per la refezione scolastica, in attesa dell’assegnazione al nuovo gestore (la ditta Ladisa ha avuto una proroga fino al 30 aprile), le famiglie pagheranno in base a 7 fasce di reddito, da 1,95 a 5,02 euro, con le consuete riduzioni per il secondo figlio. La tariffa per i non residenti sale a 5 euro. La delibera licenziata dalla giunta stabilisce che, per il 2021, la previsione di entrata ammonta a 650mila euro, con un incremento di 100mila.

Ritocco al rialzo anche per l’uso di Palatricalle e stadio Angelini, "in adeguamento alle variazioni Istat", spiega l’assessore allo Sport Manuel Pantalone. Per il palazzetto, l’aumento è di 200 euro (da 600 a 800), ma solo per le gare con ingresso a pagamento, con quota dimezzata per le categorie under 18. Si arriva a mille euro per le società che arrivano da fuori Chieti. Sale anche la tariffa giornaliera per i vari spazi della struttura. Giocare una partita di calcio allo stadio Angelini costerà 1.000 euro, contro i 700 attuali, 1.500 per le squadre di fuori. Le società di atletica, per cui attualmente non c’è una tariffa prevista, dovranno sborsare 400 euro.

Rincari anche sui parcheggi a strisce blu: si passa dall’attuale tariffa oraria di 80 centesimi a 1 euro, con un versamento minimo di 50 centesimi, corrispondenti a 30 minuti. La sosta sarà gratuita per i veicoli a trazione elettrica e ibrida. Per l’area di risulta a ridosso della stazione, viene introdotto un biglietto giornaliero da 2,50 euro. Inoltre, per aumentare le entrate, alcuni stalli attualmente liberi diventano a pagamento: 80 in via Ciampoli, 90 nell’area di risulta in piazzale Marconi, 30 in via Colonnetta.

Tariffe specifiche anche per i diritti di segreteria relativi all’acquisizione di documenti di vario genere, con un tariffario preciso che prevede una spesa da 52 a 516 euro in base alla categoria.

"Opereremo limitando quanto più possibile disagi e sacrifici per la comunità - dice il sindaco Diego Ferrara - che già da tempo se ne fa carico. Sarà una manovra complessa, perché tale è la situazione che dobbiamo affrontare per risanare i conti ed evitare il peggio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Chieti fa scattare gli aumenti per i cittadini: nuove tariffe per parcheggi, mensa scolastica e Imu

ChietiToday è in caricamento