Venerdì, 15 Ottobre 2021
Attualità Lanciano

Ater Lanciano: pubblicato il bando mobilità per gli assegnatari di alloggi

Le domande devono pervenire all’Ater entro e non oltre le ore 13 del 30 settembre 2021, a pena di inammissibilità

Il Presidente dell’Ater Lanciano, Fausto Memmo, comunica che l’Ater - a margine dell’approvazione dei criteri del Piano della Mobilità da parte del Consiglio di Amministrazione dell’Ente e d’intesa con il Comune di Lanciano ha provveduto alla pubblicazione del Bando di Concorso per la Formazione di una Graduatoria per la Mobilità degli Assegnatari di Edilizia Residenziale.

Le domand devono essere inviate dai cittadini interessati che potranno inoltrare domanda, redatta unicamente sul modulo reperibile consultando il sito web dell’Ente: www.aterlanciano.it o al sito web del Comune di Lanciano: www.comune.lanciano.chieti.it.

I cittadini assegnatari, interessati al cambio, dovranno presentare la loro istanza esclusivamente all’ente gestore di riferimento, A.T.E.R. Lanciano, spedite a mezzo di raccomandata A.R. all’indirizzo: ATER Lanciano, via della Rimembranza, n.6, 66034 – Lanciano, entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente bando, ovvero inviate con modalità telematica all’indirizzo PEC seguente: amministrazione@pec.aterlanciano.it . 

Le domande devono pervenire all’ATER entro e non oltre le ore 13:00 del 30 settembre 2021, a pena di inammissibilità.

"Sul punto -  chiarisce il presidente Memmo - in attuazione della Legge Regionale 25 ottobre 1996, n. 96 l’Ater,  ai fini dell'eliminazione delle condizioni di sottoutilizzazione o sovraffollamento degli alloggi, nonché dei disagi abitativi di carattere sociale, predispone un programma biennale di mobilità dell'utenza, da effettuarsi sia attraverso il cambio degli alloggi assegnati, sia mediante l'utilizzazione di quelli di risulta e di un'aliquota non superiore al 10% di quelli di nuova assegnazione. A tal proposito, con il supporto degli Uffici Ater, annuncia il Presidente, abbiamo inserito nel nuovo bando due nuovi criteri rispetto al passato che riguardano il primo la grave conflittualità accertata dalle Forze dell’Ordine o grave conflittualità segnalata con relazione dei Servizi Sociali con riferimento ad utenti assistiti alla data di presentazione della domanda ed il secondo criterio, invece, riguarda le gravi ragioni di sicurezza ed incolumità personali o familiari accertate dalle autorità competenti in materia inerenti anche motivi di salute più in generale".

L’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale, ricorda altresì che sono comunque consentiti cambi consensuali tra gli inquilini, previa autorizzazione Ater, per soddisfare le esigenze abitative relative alla sottoutilizzazione o sovraffollamento degli alloggi, nonché ai disagi abitativi di carattere sociale.

Il Presidente Memmo informa che ai fini della partecipazione al presente Bando il soggetto richiedente deve essere assegnatario di un alloggio E.R.P. sito in Lanciano, di proprietà dell'A.T.E.R., essere in possesso dei requisiti previsti per la conservazione dell'assegnazione - tra gli altri l’assenza di morosità -, non aver effettuato altro cambio nei cinque anni antecedenti l'emissione del presente bando, salvo l'insorgere di situazioni gravi ed imprevedibili, da valutarsi dalla competente Commissione. 

"La mobilità - precisa il Direttore Generale dell’Ater, Giuseppe D’Alessandro - sarà subordinata alla verifica della permanenza in capo all'assegnatario e al suo nucleo familiare dei requisiti prescritti per l’assegnazione e la condizione di non morosità dovrà essere provata con attestato rilasciato dall'Ater all'atto della scelta del nuovo alloggio. La mancata prova di tale condizione di non morosità comporta l'automatica esclusione dalla graduatoria".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ater Lanciano: pubblicato il bando mobilità per gli assegnatari di alloggi

ChietiToday è in caricamento