rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità

"Il sangue dei donatori vaccinati è sicuro, basta con le bufale": l'appello delle associazioni abruzzesi

Avis Abruzzo, Croce Rossa Abruzzo, Fidas Abruzzo, Ados Lanciano e Fratres smentiscono le voci false diffuse negli ultimi giorni sul web e invitano a donare in un momento in cui c'è bisogno più che mai

"Donare sangue è necessario, adesso più che mai". È l'appello lanciato in una nota congiunta dalle associazioni Avis Abruzzo, Croce Rossa Abruzzo, Fidas Abruzzo, Ados Lanciano e Fratres che, una volta per tutte, vogliono smentire le bufale sempre più diffuse sulla donazione di sangue da parte delle persone vaccinate contro il Covid. 

"Donare sangue - chiariscono le associazioni - è sempre necessario, le altre patologie non vanno in ferie causa Covid, la pandemia complica un po' le cose, ma questo non ci spaventa di certo. I donatori, anche nei momenti più critici della pandemia hanno continuato, senza clamore, la loro insostituibile opera, accedono ai punti di raccolta nel rispetto di tutte le regole sanitarie vigenti, hanno imparato che ci vuole un po' di tempo in più, sono pazienti e ordinati". 

Le associazioni definiscono "farneticante" un comunicato diffuso negli ultimi giorni sul web, secondo cui il sangue dei donatori vaccinati non sarebbe sicuro. 

"Non solo sono notizie false, pericolose e incivili - puntualizzano - offendono e vanificano il lavoro delle associazioni e delle federazioni di donatori che, in un momento così difficile, si dannano l'anima per non far mancare il sangue ai malati, cosa non facile specie nell'ultimo mese, visto il gran numero di persone contagiate tra le quali, inevitabilmente, molti donatori". 

Le associazioni incalzano: "Oltre a una bufala, questa notizia denota anche una mancata conoscenza, sia di quanto succede nel percorso che il sangue fa prima di arrivare al malato, sia di come funziona il vaccino". 

"Invitiamo i donatori a recarsi con tranquillità nell'abituale punto di raccolta del quale conoscono la professionalità, vaccinatevi con tranquillità e donate con altrettanta fiducia, quella di sempre. Siamo in un momento complicato, gli interventi rimandati causa pandemia si dovranno fare a breve e al momento viviamo una forte carenza, per assicurare il sangue a tutti dobbiamo fare un piccolo sacrificio in più". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il sangue dei donatori vaccinati è sicuro, basta con le bufale": l'appello delle associazioni abruzzesi

ChietiToday è in caricamento