Ambientalisti contro le lanterne volanti di Francavilla: Plastic free prepara un esposto contro gli organizzatori

"Iniziative del genere - denuncia l'associazione - mettono a rischio gli animali e l'ambiente a causa degli incendi e dello smaltimento di materiale inquinante"

Immagine di repertorio

Si chiama La notte delle lanterne volanti l'evento in programma a Francavilla al Mare per la sera del 14 luglio. Una manifestazione che consiste nell'accendere con il fuoco e far volare le cosiddette lanterne cinesi, fatte di carta e plastica. Da tempo, l'iniziativa è nel mirino degli ambientalisti, che si chiedono che fine facciano i materiali non riciclabili che vengono fatti volare e quale sia il loro impatto ambientale.

Ora, si espone ufficialmente contro la serata l'associazione Plastic Free, che denuncia: "Iniziative del genere mettono a rischio gli animali e l'ambiente a causa degli incendi e dello smaltimento di materiale inquinante". 

Il presidente di Plastic Free, Luca De Gaetano, puntualizza: "Tanti sono stati i ritrovamenti nei boschi di queste lanterne cinesi e tanti gli incendi generati o gli animali uccisi per il loro utilizzo".

Secondo De Gaetano, inoltre, si deve sempre considerare la metodologia di smaltimento dei rifiuti inquinanti. "Come i palloncini - sottolinea - ci si fa ingannare dalla voce biodegradabile. Noi dell’associazione Plastic Free ricordiamo che qualsiasi prodotto biodegradabile deve essere smaltito in appositi impianti, poiché non sparisce in natura, diventa un rifiuto e come tale pericoloso per l’ambiente e per gli animali. Già in altre occasioni abbiamo denunciato il lancio dei palloncini, anch’essi biodegradabili e scambiati per oggetti innocui". 

Christian De Leonardis, referente abruzzese di Plastic Free, annuncia azioni anche eclatanti, con un esposto, se sarà necessario, contro chi ha organizzato e autorizzato la manifestazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’Abruzzo è una terra stupenda - commenta - ed è compito di ognuno di noi preservarla da ogni tipologia di inquinamento. Il mio impegno sul territorio per la tutela dell’ambiente si concretizza anche così: ostacolando iniziative simili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: inizia lo spoglio a Chieti

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Il Comune di Atessa assume 5 impiegati a tempo indeterminato: bando e scadenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento