rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Attualità

"L'assistente educativo è assente ma non c'è un sostituto, mio figlio deve tornare a casa": lo sfogo di una madre

A denunciare la situazione è Mariarita Liberatore, madre di un ragazzo di 16 anni affetto da autismo che aveva già segnalato il disservizio il primo giorno di scuola

"Questa mattina alle 7:40 la referente del sostegno ci ha comunicato che nostro figlio autistico non poteva frequentare le ultime tre ore di scuola perchè l'assistente educativo non era stato rimpiazzato".

Lo sfogo arriva da Mariarita Liberatore, madre di un ragazzo di 16 anni affetto da autismo che già nel giorno di riapertura della scuola, il liceo artistico di Chieti, aveva denunciato l'impossibilità di frequentare le lezioni per suo figlio a causa di un disguido.

"Ora il problema nasce dal fatto che l'assistente educativo a causa di motivi già comunicati per tempo oggi non è presente. Un'assenza che in qualche modo poteva essere tamponata ma la stessa scuola è stata avvisata solo questa mattina da Chieti Solidale e non ha avuto il tempo per provare in qualche modo a trovare una situazione adeguata". 

Nella giornata di oggi il ragazzo nelle prime tre viene seguito dall'insegnante di sostegno e nelle successive tre dall'assistente educativo. "Fortunatamente oggi mio marito è riuscito a liberarsi e andrà a riprenderlo. Non è questo il modo per promuovere l'inclusione scolastica, basterebbe un poì di attenzione in più".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'assistente educativo è assente ma non c'è un sostituto, mio figlio deve tornare a casa": lo sfogo di una madre

ChietiToday è in caricamento