"L'Arca di Francesca onlus" dona tablet ai pazienti del Covid hospital per rendere meno dura la degenza

Dopo i tablet regalati ai reparti dell'ospedale di Chieti, la onlus ha donato altri dispositivi ad Atessa per aiutare i pazienti ricoverati a rimanere in contatto con le famiglie

Nuova donazione dall’associazione “L’Arca di Francesca Onlus”: dopo i tablet regalati ai reparti Covid dell'ospedale di Chieti, la onlus ha donato altri dispositivi anche al Covid hospital di Atessa per aiutare i pazienti ricoverati a rimanere in contatto con le famiglie. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tablet è stato consegnato per conto dell’associazione da Maria Di Sciascio e Nadia De Camillis a Gennaro Scialò, responsabile del Servizio aziendale professioni sanitarie che ad Atessa ha istituito la prima Unità di degenza a gestione infermieristica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Mibact: pubblicati gli avvisi per la formazione delle graduatorie, in Abruzzo 21 posti

  • Coprifuoco anche in Abruzzo? Marsilio: "Sì, se necessario"

  • Interruzioni idriche a Chieti e provincia dal 20 al 27 ottobre: il calendario completo

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

  • Capodanno in autogrill a Brecciarola: l’evento diventa virale anche in Abruzzo

  • La resa dei conti nel centrodestra è arrivata: Febbo non è più assessore regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento