Il Covid cancella anche Il giardino delle pubbliche letture: appuntamento al 2021 per la quinta edizione

Il comitato cittadino che ha creato la rassegna spiega di non volerla snaturare, rinviandola al prossimo anno

Un'immagine della precedente edizione

Il Covid 19 cancella anche la rassegna "Il Giardino delle pubbliche letture... e non solo", atteso appuntamento dell'estate teatina dal 2016 al 2019. Così come accaduto per altre manifestazioni storiche di Chieti, gli organizzatori del Comitato cittadino hanno deciso di rinviare l'appuntamento al 2020. 

"Il persistere in questo periodo estivo di una situazione che, per il contenimento della pandemia, richiede la stretta osservanza delle misure di controllo, distanziamento, sanificazione - spiega il portavoce, Giampiero Perrotti - rende difficile dar vita a manifestazioni con rilevante partecipazione di pubblico. Una difficoltà che diventa un vero ostacolo, non volendo 'Il Giardino' snaturare la formula caratterizzata da un fitto calendario di eventi dislocati in vari luoghi, affidati prevalentemente al volontariato e all'autofinanziamento del variegato e vitale mondo dell'associazionismo". 

"Tuttavia - dice - la forza del progetto ha saputo sviluppare nel tempo collaborazioni e alleanze, tra mondo associativo e istituzioni, che spronano a guardare al futuro per nuove possibilità. Anche il recente, straordinario successo della Maratona di Lettura, organizzata online a maggio in piena pandemia al fianco del teatro Marrucino e della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio d'Abruzzo, confortano sulle notevoli potenzialità e creatività artistiche del nostro progetto culturale legato alla promozione della lettura.  Così questi mesi di sosta non trascorreranno comunque invano, saranno utilizzati per individuare misure con le quali assicurare una identità formale e una dovuta stabilità progettuale del 'Giardino' che sarà nuovamente pronto per la fioritura del 2021".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Esercenti disperati per la perdita del ponte dell’Immacolata: "Abruzzo unica regione rossa: ristori subito"

Torna su
ChietiToday è in caricamento