menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Chieti l'abbraccio luminoso verso L'Aquila a 11 anni dal terremoto

Anche il sindaco Di Primio ha raccolto l'appello illuminando nella notte la propria finestra verso il capoluogo abruzzese per ricordare le vittime del sisma di 11 anni fa

Una notte di commozione, memoria ma piena di luce per abbracciare simbolicamente L'Aquila e tutte le vittime del sisma che nel 2009 cambiò per sempre il destino dell'Abruzzo. 

Anche il sindaco di Chieti Umberto Di Primio, la scorsa notte, ha voluto commemorare l'undicesimo anniversario del terremoto dell'Aquila accogliendo la richiesta del sindaco dell'Aquila Pierluigi Biondi di illuminare le proprie finestre e i balconi con la luce del cellulare o una candela, nella notte tra il 5 e il 6 aprile per rendere così omaggio alle 309 vittime che persero la vita in quella drammatica notte.

Anche altri Comuni hanno aderito alla commemorazione a distanza per via delle restrizioni di qeusto periodo: a Fossacesia il sindaco Di Giuseppantonio e la sua giunta si sono ritrovati davanti alla sede del Municipio e hanno acceso una candela in ricordo di quanti perirono quella terribile notte di 11 anni fa.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento